COVID-19, UILM: “900 euro di CIG sono insufficienti per pagare le bollette”

I circa 900 euro di cassa integrazione previsti sono insufficienti per poter avere una vita dignitosa, pagare le bollette, il cibo e ogni spesa necessaria in questa situazione drammatica. Chiediamo al Governo di aumentare questo tetto perché solo in questo modo i lavoratori possono sopportare il peso di questa crisi epocale. Facciamo anche una richiesta specifica sul pagamento della CIG: fare di tutto per ridurre i tempi di erogazione, che sia l’Inps, le banche o le imprese l’ente preposto poco importa, è fondamentale fare in fretta e dare risposte concrete ai lavoratori.

Così Rocco Palombella, Segretario Generale UILM.