Amicopsicologo.it: attivato il servizio di supporto psicologico via skype e telefono

Il periodo storico che la popolazione oggi affronta è disorientante e imprevedibile e nella ricerca di un equilibrio mette a dura prova la capacità di gestire le emozioni e la possibilità di fronteggiare gli eventi.

L’osservazione del contesto italiano mostra diversi stati d’animo quali incredulità, sgomento, disorientamento, solitudine e paura, quest’ultima in particolare può essere percepita come paura del contagio, della solitudine, della crisi finanziaria, della morte.

#iorestoacasa è una necessità, un impegno che la maggior parte della popolazione è chiamata a rispettare per la propria ed altrui tutela. Tale sacrificio modifica le abitudini quotidiane del cittadino che spesso si trova a vivere in modo inusuale gli spazi domestici e a gestire stati d’animo contrastanti. D’altro canto, lo stare a casa è possibile solo grazie ai lavoratori che assicurano i servizi di base e a chi si prende cura della salute dell’individuo. Vi è dunque il gran lavoro degli operatori sanitari e delle professioni che consentono al cittadino di gestire la propria quotidianità e che necessitano di esser supportati.

Legati dal valore della solidarietà sociale un gruppo di psicoterapeuti, provenienti da varie regioni d’Italia, uniti dall’esperienza comune del Cantiere Costruttivista, iniziativa nata dall’Associazione di Terapia Cognitiva, ha ideato Sostegno Virale: un progetto di primo soccorso psicologico gratuito fornito grazie ai mezzi di comunicazione a distanza quali skype e telefono con lo scopo di supportare il cittadino.

Su amicopsicologo.it è possibile visualizzare, suddiviso per regione o per area geografica, l’elenco dei professionisti disponibili e le loro disponibilità settimanali. L’utente sceglierà e contatterà il terapeuta tramite il format presente sul sito indicando le sue generalità e l’esigenza di sostegno. Il colloquio verrà effettuato nell’arco della settimana, a partire dal giorno successivo alla richiesta, in base alle disponibilità del terapeuta. Sono previsti tre incontri gratuiti con funzioni di supporto ed eventuale invio alla rete sociale e servizi del territorio.

Il servizio di sostegno alla persona è rivolto a chi affronta il virus direttamente, sul campo, come il personale sanitario, che svolge il proprio lavoro, con un senso di continua  impotenza rispetto all’aumento dei contagi, costretto a turni di lavoro massacranti per la tutela della vita dell’uomo; a coloro che garantiscono i servizi essenziali, alle forze dell’ordine, ma anche chi lavora nel settore alimentare, dei trasporti, nei servizi a contatto diretto con il pubblico; alle persone contagiate e costrette in quarantena; alle persone che si trovano in isolamento e al cittadino che necessita di supporto  emotivo per gli effetti del covid-19.

Il progetto Sostegno Virale è promosso dall’Associazione di Terapia Cognitiva – ATC, dalla NOUS, quali scuole di specializzazione in psicoterapia, con il sostegno e il patrocinio di associazioni ed Enti tra i quali il Consiglio Nazionale dell’Ordine degli Psicologi (CNOP) e la Società Italiana di Terapia Comportamentale Cognitiva  (SITCC) Nazionale, SITCC Sardegna e SITCC Calabria.

www.amicopsicologo.it