Tennistavolo Norbello: gare domenicali per A1, A2 femminile e A2 maschile

Provandoci di domenica

Questa volta ci sono solo trasferte nell’elenco degli impegni norbellesi. Tutte gare abbastanza impegnative ma che i portacolori giallo-blu affronteranno con la solita professionalità, riscontrata in questi ultimi mesi. La combinazione ha voluto che a Cortemaggiore, Casamassima e Messina, le giornate di gara siano di domenica. E si ipotizza che tra dirigenti, tecnici e giocatori ci sarà uno scambio serrato di messaggi sui social nell’avere un aggiornamento in tempo reale. Anche se per ciò che concerne la A1 dovrebbe essere garantito il live score attraverso il sito www.fitet.org.

Ci impegneremo strenuamente per non depauperare i nostri obiettivi – dichiara il presidente del Tennistavolo Norbello, Simone Carrucciu – e penso che giocatrici e giocatori non mi deluderanno neanche in questa circostanza.

Con la vicecapolista senza Camilla

Da tempi non sospetti si sapeva che la franco argentina Camilla Argüelles sarebbe volata in America Latina per impegni con la nazionale. Curiosità rimandata quella di verificare se il gap tra le due squadre fosse immutato o meno. A sostituirla, dalla rosa della A2, l’italoarmena Gohar Atoyan, con tanta esperienza alle spalle ma sicuramente meno allenamento rispetto alle avversarie che vivono quotidianamente di tennistavolo.

[foto id=”294269″]Gohar Atoyan

Le sue compagne, Chiara Colantoni (57,1%) e Giulia Cavalli (50%), daranno il meglio nel tentativo di ribaltare i pronostici. All’andata terminò 4-2 ma la superiorità da parte delle due stelle straniere Ruta Paskauskiene (92,3%, con una sola sconfitta alle spalle subita da Tan Weinling) e Valentina Sabitova (86,7%), non apparve schiacciante. Il team allenato dalla ex Olga Dzelinska può contare anche sull’apporto delle giovani speranze Arianna Barani (33%) e Valentina Roncallo (25%).

Il ritorno di Juan attizza l’umore

La piena disponibilità del giocatore di punta cileno Juan Lamadrid va salutata con grande sollievo. Con la sua presenza fa meno paura l’aggressività del team di Casamassima che è imbattuto da cinque giornate, ma in ritardo di sei punti rispetto alla capolista guilcerina.

[foto id=”294270″]Juan Lamadrid

Tra gli avversari da tenere d’occhio Tommaso Giovannetti (60%), il nigeriano Samuel Falana (50%) e Antonio Pellegrini (42,9%). Ma il tecnico Roberto Minervini (80%) è sempre pronto a dare il suo speciale e congruo contributo.

Entreranno in campo più tranquilli sia capitan Catalin Negrila (73,3%), sia Lorenzo Ragni (52,9%).

Umore a mille ma l’impegno è d’obbligo

Di solito sono le gare apparentemente facili che segnano la leadership di una squadra. Non c’è bisogno di farlo notare a pongiste navigate come Marialucia Di Meo e Ana Brzan, chiamate a gestire al meglio il primo posto consolidato nei tre precedenti concentramenti. Con loro l’ascendente Gaia Smargiassi che, giocando completamente serena, può colpire nel segno. Pisa e Muravera sono le ultime della graduatoria, ma è meglio non tenerne conto.

Altro testa coda

Nel giro di una settimana una capolista dietro l’altra. Il trio giallo-blu va a Iglesias a scontrarsi con le famigerate tigri, di gran lunga favorite. La spedizione nel Sulcis avrà come protagonisti Eleonora Trudu, Martina Mura, Antonello Ledda.