GdF Sassari: scoperto un imprenditore algherese che percepiva il reddito di cittadinanza

Più informazioni su

Un imprenditore algherese che percepiva il reddito di cittadinanza nel corso dei servizi d’Istituto disposti dal comando provinciale di Sassari e finalizzati alla prevenzione e repressione degli illeciti tributari, i finanzieri della compagnia di Alghero hanno concluso una verifica fiscale nei confronti di una società operante nel settore dell’edilizia con sede nella città catalana.

I militari, a conclusione dell’attività ispettiva, che ha riguardato gli ultimi 5 anni d’imposta, hanno contestato al soggetto un’evasione fiscale di circa 83mila €, tutti elementi positivi di reddito che il titolare dell’attività aveva provveduto ad occultare all’erario nel corso degli ultimi anni.

Generico febbraio 2020

Approfondendo il controllo, i finanzieri riscontravano altresi’ che il soggetto verificato percepiva, ormai da diversi mesi, il reddito di cittadinanza, pur non avendone i requisiti. L’imprenditore, infatti, pur essendo titolare di un’attività economica da diversi anni, nella dichiarazione sostitutiva unica (cosiddetta DSU), presentata per l’ottenimento del reddito di cittadinanza, aveva attestato falsamente “di non svolgere alcuna attività lavorativa e di guardia di finanza comando provinciale Sassari essere esonerato dalla presentazione della dichiarazione fiscale, ovvero di versare in una situazione di sospensione dagli adempimenti tributari”.

La verifica eseguita, al contrario di quanto dichiarato, ha fatto emergere tutt’altra situazione patrimoniale ed economica in capo al soggetto il quale, pur in presenza di attivita’ ispettiva, ha continuato a percepire il contributo, la cui fruizione, pari a circa 3300 €, veniva sospesa solo a seguito di comunicazione all’INPS da parte della guardia di finanza di Alghero.

A conclusione della verifica fiscale, il titolare della ditta individuale e’ stato denunciato all’autorita’ giudiziaria per il reato di cui all’art. 7, comma 1 del D.L. 28 gennaio 2019, nr. 4, per aver attestato cose non vere circa la sua situazione occupazionale ed economica.

L’attività di servizio in argomento si inquadra in un più ampio e costante dispositivo di prevenzione posto in essere a tutela della cittadinanza, della leale concorrenza e del libero mercato, a garanzia di tutti i soggetti economici virtuosi che operano nella provincia di Sassari nel pieno rispetto delle norme e della legalità nonché a coloro che usufruiscono legittimamente di misure di sostegno statali quali il reddito di cittadinanza

Più informazioni su