Sassari. I dottorati di ricerca e le aziende private. Uno sbocco professionale naturale

I dottori di ricerca possono favorire nelle stesse aziende la risoluzione di problemi complessi, la ricerca industriale, l’innovazione tecnologica e di processo e l’internazionalizzazione, contribuendo ad ampliare e diversificare il business aziendale.

Per mercoledì 5 febbraio, la Scuola di Dottorato dell’Università degli Studi di Sassari ha organizzato l’evento intitolato “I dottori di ricerca e le aziende private” proprio per illustrare le opportunità che nascono dalla collaborazione tra i corsi di dottorato e le aziende.

L’appuntamento è dalle 9.30 alle 13.30 nell’Aula Magna dell’Ateneo (piazza Università).

L’evento, che gode del patrocinio di Confindustria Centro Nord Sardegna, si aprirà con i saluti del Rettore Massimo Carpinelli e proseguirà con una presentazione sui dottorati e il sistema produttivo a cura di Antonello Cannas, Direttore della Scuola di Dottorato dell’Università di Sassari (al momento 39 diverse aziende sono coinvolte in maniera diretta e ufficiale nelle attività dei corsi di dottorato di ricerca).

L’intervento principale è affidato all’esperta Lucia Salto della Direzione Ricerca e Terza Missione dell’Università di Torino, Career Development Facilitator for PhDs e International Networking Development. Seguirà il discorso di Gualtiero Cortellini che porterà all’attenzione dei presenti l’esperienza di “Find your doc” (Consorzio per il trasferimento tecnologico, Milano).
Il programma – pubblicato sul sito Uniss a questo link hhttps://www.uniss.it/sites/default/files/evento/locandina_5_febbraio_2020_0.pdf – prevede una sessione di testimonianze dei dottorandi, una tavola rotonda e una sessione di poster nella ex biblioteca universitaria.

La giornata è organizzata in collaborazione con le aree per il Trasferimento tecnologico (Delegato Gabriele Mulas) e la Terza Missione (Delegato Pier Andrea Serra). Partecipano dottorandi, dottori di ricerca e docenti dell’Ateneo; rappresentanti di aziende, enti privati, di associazioni di categoria; coordinatori dei Corsi di dottorato, studenti.
L’ingresso è libero e aperto a tutti.