Sa Sartiglia: tutti i divieti e le prescrizioni nelle ordinanze sindacali

In occasione della manifestazione de “Sa Sartiglia” di Oristano, nei giorni 23, 24 e 25 febbraio 2020, il Comune di Oristano ha disposto l'attivazione temporanea del Centro OperativoComunale (C.O.C.) di Protezione civile.

Il Sindaco, in una serie di successive ordinanze ha disposto:

  • l’obbligo, in capo ai proprietari/detentori a qualsiasi titolo di abitazioni e locali di ogni genere, che si affaccino sul percorso della manifestazione di verificare, a mezzo tecnico abilitato e prima di farvi accedere le persone, le condizioni strutturali e statiche dei balconi e/o dei terrazzi nonché dei cornicioni prospicienti il percorso e, comunque, di adottare ogni cautela o limitazione atta ad evitare pericoli;
  •  l’obbligo ai predetti proprietari/detentori, di limitare il numero di persone che accedono per assistere alla manifestazione su balconi o verande prospicienti il percorso, a non più di una persona ogni 80 centimetri quadrati rispetto alla lunghezza del balcone o veranda, fermo restando che dovrà essere impedito, in modo assoluto, l’accesso ai tetti e/o ai cornicioni;
  • la sospensione delle attività mercatali nelle vie Ugone III° e Palmas per il giorno 23 febbraio 2020;
  • sabato 22 febbraio 2020 dalle ore 14:00 fino a cessate esigenze dei giorni 23, 24 e 25 febbraio 2020, l’istituzione del divieto di circolazione e sosta con rimozione forzata nella Via Tharros (tratto da Piazza Roma fino a Via Cagliari) ambo i lati;
  • domenica 23 e martedì 25 febbraio 2020;
  • dalle ore 07:00 fino a cessate esigenze dei singoli giorni, l’istituzione del divietodi circolazione e sosta con rimozione forzata in Via Figoli, a) da intersezione con Vico Brancaleone Doria sino a intersezione con Via Ricovero, b) da intersezione con Via Verdi finoa intersezione con Piazza Roma, Vico Tirso, Vico Verdi, Vico Mazzini, Piazza Roma (intera estensione), Piazza Mariano (intera estensione), Via Tirso (tratto compreso tra Piazza Romae Via Sardegna), Vico Ricovero I° e II°, Via Garibaldi (tratto compreso tra via Serneste e vicolo Severino), Via Carmine, intero tratto, ambo i lati, Vico Angioy, intero tratto, ambo i lati; e nel medesimo arco temporale, l’istituzione del senso unico di marcia in: Via Puccini (da Via Bellini verso Via Verdi)Via Verdi,a) da Via Figoli fino a intersezione con Via Donizetti,b) da Via Canepa a Via Donizetti;
  • dalle ore 8 di domenica 23 febbraio 2020 a fine esigenze della domenica, e dalle ore 8 di martedì 25 febbraio 2020 a fine esigenze del martedì: l’istituzione del divieto di circolazione per tutte le categorie di veicoli in Via Cagliari, nel tratto compreso fra Via Gennargentu/Amsicora e Via Tharros, l’istituzione dei divieti di circolazione e sosta vietata (ambo i lati) con rimozione forzata inVia XX Settembre, tratto compreso fra Via Diaz e Via Cagliari, l’istituzione del senso unico di marcia nella Via Ozieri, tratto (di circa km. 1+160) compreso fra strada Località Is Pastureddas e via Ghilarza, con direzione consentita verso passaggio a livello di via Ozieri/Ghilarza; dalle ore 14:00 fino a cessate esigenze della domenica 23 e di martedì 25 febbraio, nella Via Mariano IV° da intersezione con Piazza Mariano sino al numero 48, ambo i lati, l’istituzione del divieto di sosta con rimozione forzata, per consentire il posizionamento dei mezzi disoccorso; dalle ore 15:00 fino a cessate esigenze della domenica 23 febbraio e di martedì 25 febbraio 2020, l’istituzione del divieto di circolazione nelle Vie: a)Brancaleone Doria (da intersezione con Via Da Palestrina a intersezione con ViaFigoli), b)Bellini;
  • In occasione della vestizione del Capo corsa del gremio dei contadini domenica 23 dalle ore 8istituzione del divieto di sosta con zona rimozione, nella via degliArtigiani tratto compreso fra civico 6 e intersezione con via Cagliari, ambo i lati, dalle ore 09 fino a cessate esigenze, per cerimonia “vestizione” e raduno cavalieri del “Gremio dei Contadini”, l’istituzione deldivieto di circolazione e sosta con rimozione forzata nella Via Aristana, ambo i lati emarciapiedi compresi, e nella Via Gialeto (fra il civico 31 e Via Sant’Ignazio, ambo i lati), con deviazione del traffico sulle strade adiacenti a libera circolazionedalle ore 10.45 partenza del corteo a piedi per accompagnamento del capo corsa alla vestizione con partenza da residenza Presidente Gremio in Via degli Artigiani 2, che osserva ilpercorso Via Cagliari, Via Tirso, Piazza Roma, Via Umberto I°, Piazza Eleonora, Via Carmine, ViaCrispi, Piazza Manno, Via Solferino, Via Othoca, Via Aristana dove si concluderà al civico 64, conscorta della Polizia Locale; durante il corteo, istituzione del divieto di circolazione per tuttele categorie di veicoli; alle ore 12:00 circa, inizio CERIMONIA VESTIZIONE presso sede Gremio in ViaAristana
  • In occasione della vestizione del Capo corsa del gremio dei falegnami, martedì 25 dalle ore 8istituzione del divieto di sosta con zona rimozione, nella Via Lombardi atratto compreso fra civico 60 e intersezione con Via Piemonte, ambo i lati; dalle ore 09 fino a cessate esigenze, per cerimonia “vestizione” e raduno cavalieri del “Gremio dei Falegnami”, istituzione deldivieto di circolazione e sosta con rimozione forzata:1.nella Via Palmas, da intersezione con Via Falliti/Ugone III° a intersezione con Via Iglesias (lato“Panificio Piras”), ambo i lati, 2.nella Via Iglesias, da intersezione con Via Palmas a intersezione con Via Alghero, ambo i lati, 3.nella Via Sant’Antioco, tratto fra Via Alghero e Via Caprera, ambo i lati, 4.nella Via Caprera, tratto compreso tra Via Sant’Antioco e Via Falliti, ambo i lati, 5.nella Via Arborea, intero tratto, ambo i lati,6.nella Via Aristana, ambo i lati e marciapiedi compresi, e nella Via Gialeto (fra il civico 31 e ViaSant’Ignazio, ambo i lati), con deviazione del traffico sulle strade adiacenti a libera circolazione;dalle ore 11.15 partenza del corteo a piedi per accompagnamento del capo corsa alla vestizione, con partenza da residenza Presidente Gremio in Via Lombardia 62, che osserva il percorso Piazza Italia, Via Lazio, Via Sardegna, Via Marconi, Via Masones, Via Vittorio Veneto, Piazza Sant’Efisio, Via Amsicora, Via Arborea, Piazza Lucio Abis dove si concluderà, con scorta della Polizia Locale; durante il corteo, istituzione del divieto di circolazione per tutte le categorie diveicoli;dalle ore 12:00 circa inizio CERIMONIA VESTIZIONE presso Piazza Lucio Abis(collocata nella confluenza delle via Palmas, Iglesias, Alghero. Sant’Antioco, Caprera);
  • Lunedì 24 febbraio 2020 (SARTIGLIEDDA) per transito Corteo “Sartigliedda” nella Via Crispi, l’istituzione del divieto di sosta, dalle ore 07 fino a cessate esigenze, del divieto di circolazione dalle ore 11 fino a cessate esigenze;
  • che sia apposta la prescritta segnaletica stradale almeno 48 ore prima della decorrenza divieti, siano posizionate e rimosse le barriere stradali in cemento (new jersey), siano installatigli accessori (luci notturne di sicurezza, segnaletica integrativa);
  • in data 23, 24 e 25 febbraio 2020 le seguenti prescrizioni: l’onere in capo a titolari/gestori di pubblici esercizi, esercizi commerciali e distributoriautomatici, ivi compresi gli ambulanti situati nel territorio comunale di osservare: 1.il divieto di vendita di bevande contenute in bottiglie o confezioni di vetro nonché il divieto divendita di lattine in metallo e bottiglie di plastica con tappo, durante lo svolgimento dellemanifestazioni,a.in tutto il perimetro degli eventi di cui si compone la manifestazione così comedelimitato dall’ubicazione dei punti di controllo-filtraggio che verranno indicati al pubblico conapposita cartellonistica,b.nell’area circostante il Palazzo di Giustizia, nell’area circostante i giardini pubblici diViale Repubblica, nell’area circostante il Condominio S.A.I.A.; 2.il divieto di vendita, imposto ed esteso alle categorie di cui in premessa, in tutto il territoriocomunale, dalle ore 23 di domenica 23 febbraio 2020 alle ore 07,00 di lunedì 24 febbraio2020, dalle ore 23 di lunedì 24 febbraio alle ore 06 di martedì 25 febbraio 2020 e dalle ore 23di martedì 25 febbraio 2020 alle ore 07,00 di mercoledì 26 febbraio 2020, per a.qualsiasi bevanda contenuta in bottiglie di vetro,b.bevande alcooliche di qualsiasi gradazione; 3.l’obbligo di utilizzo di prodotti biodegradabili (siglati EN13432) o in plastica riutilizzabile e nonposate, piatti, bicchieri, cannucce, mescolatori per bevande e aste per palloncini in plasticamonouso durante le iniziative e manifestazioni co-organizzate e/o patrocinate dal Comune,nonché negli edifici comunali; 4.il richiamo dell’Ordinanza Sindacale 19 del 23 agosto 2019, ad oggetto “Disposizioni per laminimizzazione dei rifiuti in plastica sul territorio comunale, l’incremento della raccoltadifferenziata e la riduzione dell’impatto ambientale. Divieto di commercializzazione ed uso deicontenitori e delle stoviglie monouso non bio.” ed i relativi obblighi di osservare quantoprescritto;
  • in data 23, 24 e 25 febbraio 2020 le seguenti prescrizioni: l’onere in capo ai soggetti titolari di attività di vendita di strumenti da punta e da taglio(coltello artigianale sardo) 1.di esporre gli stessi esclusivamente all’interno di apposite bacheche in vetro, chiuse ecostantemente vigilate e, che detti strumenti, siano esclusivamente prodotti artigianali e delvenditore; 2.di osservare il divieto di vendita di: a) coltelli a serramanico, b) a scatto, c) a molla, d)tipo balisong, e) pugnali di qualsiasi specie, f) baionette, g) ogni altra lama la cui naturaledestinazione sia l’offesa alla persona;3.di avere facoltà di vendita di coltelli a serramanico con lama pieghevole a mano nellacavità dell’impugnatura, privi di sistemi di bloccaggio della lama, a condizione che sianovenduti/ceduti in apposite confezioni sigillate, dando esplicita e formale avvertenza che l’aperturadi tali confezioni e il conseguente porto del coltello negli ambienti della manifestazione integra ilreato di cui all’articolo 4, Legge 110/1975 (vedasi, per tutte, Corte di Cassazione, I Penale, numero10978 del 13 marzo 2015); di adottare specifici accorgimenti tali da impedire a soggetti malintenzionati, di impossessarsi in maniera non consentita degli strumenti da punta e taglio eventualmente posti invendita, (coltelli da cucina, cesoie, asce, eccetera); 5.di adottare modalità di costante controllo di detti strumenti; C.il divieto di introdurre bevande in contenitori di vetro e/o lattine, ad eccezione delle bottiglie diplastica contenenti acqua o analcoliche, all’interno delle aree della manifestazione il cui accesso èconsentito solo tramite i varchi di controllo presenti sul perimetro della manifestazione.