Russia: autobus investe e uccide cucciolo di tigre siberiana – Il video

Tragedia nella tarda serata del 15 febbraio, dove un autobus ha investito mortalmente un raro cucciolo di tigre dell'Amur. L'animale è riuscìto a rimettersi in piedi e ad andare nella foresta, ma in seguito il giovane predatore è morto a causa delle lesioni riportate a seguito l'impatto con l'autobus.

A dare la notizia è l’Amur Tiger Center. L’investimento è avvenuto nei pressi di Primorye vicino al villaggio di Gogolevka, una località rurale nel distretto di Fyodorovsky, Bashkortostan, Russia.

Un video ha catturato sia il momento in cui è stato colpito il cucciolo in via di estinzione, ma anche quando, seppur ferito e stordito, è entrato nella foresta dopo l’incidente. L’autista ha riferito dell’incidente e una pattuglia di caccia ha successivamente trovato il cadavere della tigre. Il cucciolo di 4-5 mesi era morto per le ferite.

Sergey Aramilev, capo dell’Amur Tiger Center dedicato al salvataggio delle specie minacciate, ha commentato:

Questa è una morte davvero tragica di un cucciolo di tigre e in questa storia ci sono una serie di domande a cui non è stata ancora data risposta. Il principale è il motivo per cui il cucciolo di tigre era solo sulla strada, senza sua madre, che a questa età dovrebbe essere sempre lì. Gli esperti della supervisione della caccia stanno ora cercando di ottenere una risposta a questa e ad altre domande.

La bestia era troppo giovane per sopravvivere in natura da sola, il che fa temere che sua madre sia rimasta ferita o che sia stata uccisa dai bracconieri. C’è anche preoccupazione per eventuali fratelli. Esperti di fauna selvatica, afferma Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, si sono precipitati sulla scena, ma la tigre è stata ferita a morte dal colpo.

Le ferite subite dall’animale si sono rivelate incompatibili con la vita. Non c’è nessuno da incolpare in questa situazione – hanno detto. È davvero un tragico insieme di circostanze: si è verificato un incidente al buio, questa sezione della strada non è illuminata e il cucciolo è saltato fuori di fronte al bus nel momento più inopportuno. Il conducente non ha avuto alcuna possibilità di evitare la collisione… Il conducente ha agito correttamente, ha evitato di ferire i passeggeri e ha quasi salvato l’animale.

Ma gli esperti dedicati a salvare le specie rare sono determinati a scoprire il destino della madre di questo cucciolo e di tutti i fratelli.

È molto importante capire cosa è successo alla tigre – hanno detto. In questa situazione, potrebbe avere fratelli e sorelle e forse hanno bisogno di aiuto. Pertanto, gli esperti di supervisione della caccia e la nostra organizzazione continuano a lavorare sulla scena e nelle vicinanze.

Ci sono meno di 600 tigri siberiane o tigri dell’Amur che vivono allo stato brado nel loro habitat nativo nella Russia orientale. La specie è stata cacciata sino alla quasi estinzione dai bracconieri, ma ora sta gradualmente incrementando il numero dei suoi componenti.

Il video che trovate qui mostra come il cucciolo, ferito e stordito dopo l’investimento, si è rifugiato nella foresta.