Perugia: dal 22/02, la mostra “Zona Rossa. Viaggio nei luoghi del terremoto 2016”

L'esposizione è realizzata con il sostegno dell'Ordine dei Giornalisti dell'Umbria.

Prende il via domani a Perugia, presso il Centro espositivo del Cerp, alla Rocca Paolina, la mostra fotografica “Zona Rossa. Viaggio nei luoghi del terremoto 2016”.

L’esposizione, realizzata dai fotografi Marco Francalancia, Claudio Campodifiori, dal cineoperatore Lucio Piermaria e dal giornalista Diego Aristei, propone un viaggio virtuale per immagini nelle zone terremotate dalle Marche all’Umbria, dal Lazio all’Abruzzo, con 8mila chilometri quadrati di territorio coinvolto.

Zona Rossa

La mostra, che durerà dal 22 febbraio al 15 marzo, prevede convegni, seminari e laboratori con le scuole. La rassegna fotografica intende documentare, anche attraverso le testimonianze della gente, di video e interviste, la situazione nelle zone terremotate e ha l’obiettivo di “non far abbassare i riflettori” sulla necessità d’interventi in quelle zone disastrate e di testimoniare l’azione e l’operatività di Anci Umbria ProCiv nelle situazioni di emergenza.

Zona Rossa

La mostra è realizzata da Anci Umbria, Anci Umbria ProCiv e Provincia di Perugia, con il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia e il patrocinio della Regione Umbria, del Comune di Perugia, di Anci, dell’Ordine dei Giornalisti dell’Umbria, dell’Ufficio scolastico regionale per l’Umbria e dell’Ordine degli Ingegneri della provincia di Perugia. La mostra ha ricevuto anche il sostegno della Regione Umbria – Assemblea Legislativa, Ance, Federfarma e della Cooperativa “L’Incontro”.

Zona Rossa