Coldiretti Nuoro Ogliastra. Boom di presenze al Festival della birra e cibo a km0

Cibo, birra e tanta musica. Un mix che ha riscosso un grande successo nel fine settimana con l’ex artiglieria di Nuoro stracolma di persone che hanno mangiato, bevuto e ballato fino alle prime luci dell’altra di sabato e domenica mattina

Il successo del Primo festival di Birras de Sardigna, associazione che ha promosso la due giorni in collaborazione con Coldiretti e Campagna Amica Nuoro Ogliastra (e l’associazione Mousikè che si occupata della logistica) è riassunto in due dati: 1560 litri di birra spillati e 1200 pasti.

Numeri da grandi eventi per due giorni di divertimento accompagnati da cibo buono, locale e a km0 e birra artigianale made in Sardinia.

coldiretti

I locali dell’ex artiglieria, concesse dall’amministrazione comunale, che aveva già ospitato la due giorni “L’Isola Buona – La Terra dei Tesori” organizzato da Coldiretti e Campagna Amica Nuoro Ogliastra, si è dimostrata ancora una volta sede nel centro città, ideale per le serate del gusto, accogliente, spaziosa.

“Una bellissima iniziativa che premia le sinergie del buon cibo nate tra i nostri allevatori e agricoltori e gli artigiani della birra – afferma il presidente di Coldiretti Nuoro Ogliastra Leonardo Salis -. Sono stati due giorni di svago ma di grande socialità e attente alla territorialità e al cibo di stagione. A Nuoro grazie al nostro mercato di Campagna Amica dell’Exmè stiamo trovando molte alleanze proprio intorno ai prodotto agroalimentari a km0. Oggi con l’associazione Birras de Sardigna, ma ne abbiamo create altrettante forti  con i ristoratori di città grazie ai “Racconti di Campagna Amica” e con le scuole con il programma di “educazione alla Campagna Amica”, con gli artigiani e le amministrazioni comunali della provincia con “I Percorsi di Campagna Amica” cominciati con il sostegno alla candidatura di Nuoro a Capitale della Cultura e diventati ormai un appuntamento fisso nell’Exmè dove teniamo il mercato coperto”.

“E i nuoresi, così come in tutta la provincia stanno rispondendo – afferma il direttore di Coldiretti Nuoro Ogliastra Alessandro Serra – si sta riscoprendo la cultura del km0, del rapporto diretto con il pastore, l’agricoltore e l’allevatore. Si sta diffondendo e affermando, grazie anche a queste nostre iniziative, una maggiore consapevolezza nella scelta del cibo da portare a tavola”.