Bottega dei sapori: c’è tempo fino al 26 febbraio per iscriversi al corso gratuito

Sono solo 20 i posti disponibili per il percorso di formazione gratuito (Finanziato RAS con fondi POR 2014-20) del progetto “Bottega dei sapori” incentrato sul turismo esperienziale.

Destinatari: giovani sino a 35 anni o NEET senza limite di età. Sede Cagliari o Mogoro (a seconda delle domande ricevute). Candidature aperte fino al 28 febbraio alle ore 14.

Viaggiare non è soltanto passare dalla visita di un punto di interesse all’altra. Il turista si aspetta molto di più da una vacanza e, spesso, sono più le esperienze vissute e i ricordi delle attività piacevoli a spingerlo a consigliare il viaggio appena terminato ad amici e parenti.

Per questo, per una terra a forte vocazione turistica come la Sardegna, è fondamentale poter contare su professionisti in grado di definire prodotti turistici che coinvolgano i turisti durante il viaggio, in una serie di attività con un forte impatto personale.

E proprio per formare 20 professionisti specializzati in questo settore nasce il corso di “Strategie per il turismo esperienziale” del progetto Bottega dei Sapori, pensato dalla Fondazione Centro Professionale Europeo Leonardo, in raccordo con l’associazione Borghi Autentici d’Italia, l’Unione dei Comuni Parte Montis, l’Assoentilocali, il Gruppo Fattorie Faggioli e la Earth Academy.

bottega dei sapori

“Strategie per il turismo esperienziale”: il corso del progetto Bottega dei Sapori

Un percorso didattico totalmente gratuito, perché finanziato dalla Regione Sardegna (fondi POR 14-20), della durata di 600 ore, che prevede formazione d’aula, formazione a distanza e alternanza presso imprese. Possono fare domanda di iscrizione i residenti o domiciliati in Sardegna che siano giovani sino ai 35 anni oppure NEET [Not (engaged) in Education, Employment or Training – soggetti non impegnati nello studio, né nel lavoro né nella formazione] senza limite di età.

I docenti selezionati dalla Fondazione Leonardo sono tutti professionisti con oltre 10 anni di esperienza nel loro campo. Fondamentale sarà l’apporto dei partner di progetto sia nella fase delle lezioni sia in quella successiva delle esperienze di “stage”.

La sede didattica di Cagliari o Mogoro sarà individuata sulla base alle preferenze indicate dai candidati nei moduli di iscrizione.

Sono previste premialità per i cinque allievi maggiormente meritevoli in due differenti modalità: 3 borse di studio e 2 percorsi di mobilità (due allievi affronteranno dei percorsi di mobilità nazionale e/o transnazionale finalizzati ad attività di training “on the job” in strutture di eccellenza).

La scadenza delle domande è fissata per il prossimo 28 febbraio alle ore 14. Per informazioni sulle modalità di iscrizione è possibile consultare il sito cpeleonardo.it