“Un omaggio a Giaime Loi – Illustrazioni e musica” a Cagliari, 10-14 gennaio 2020

L’iniziativa, organizzata dal collettivo Ossessi della Catechesi, prenderà il via alle 18:30 con l’inaugurazione di una mostra composta da tavole di fumetti e illustrazioni provenienti da pubblicazioni di stampa indipendente e autoprodotta. La mostra sarà arricchita anche da una selezione di fanzine con cui Giaime Loi ha collaborato e da un florilegio di animazioni digitali e a passo uno.

Le sue opere sono riflessioni personali intrappolate nella carta con aggressività e un tratto istintivo; il risultato è un marasma di personaggi irriverenti, ominidi mutanti e creature fantastiche che creano una narrativa libera da interpretazioni meccanicistiche. La scelta ostinata del bianco e nero, dei forti contrasti cromatici e dei materiali utilizzati (china, matite e pennarelli su carta) richiama il fumetto underground di autori come Crumb, Pazienza, Tamburini, Jacovitti, Munoz, Prof. Badtrip, Capa, Echaurren.

[foto id=”293005″]

advertisement

Durante l’inaugurazione saranno messi a disposizione materiali da disegno e verranno stampate in serigrafia una tiratura limitata di borse in tela con una illustrazione dell’artista.

La serata inaugurale si concluderà con una jam session di musicisti con i quali Giaime ha collaborato negli anni in differenti progetti musicali, spaziando dal rock psichedelico all’ambient, dal punk al noise.

La programmazione musicale proseguirà anche nei giorni successivi con due live set:

  • sabato 11 gennaio, gli Andiperla con un progetto sperimentale che fonde improvvisazione e incontro tra strumenti musicali acustici ed elettronici;
  • domenica 12 gennaio, il progetto di improvvisazione radicale RIZOMA, una ricerca sui suoni della tradizione che evidenzia le radici riconoscibili e riconducibili a una comunità in continuo mutamento.

Martedì 14 gennaio si terrà il finissage della mostra e il djset di Cristocroato.

L’artista: Giaime Loi

Cagliari 1980-2019. Illustratore, musicista e spirito libero. Ottiene i primi riconoscimenti nel 2010 con l’illustrazione “Animali che somigliano a persone” e con la graphic novel “Siamo uomini o ratti”. Partecipa a numerose esposizioni e disegna tavole di autofinanziamento per eventi e concerti. Disegna la copertina del libro di Alessio Matzuzzi “Siempre que” e le illustrazioni del videoclip del musicista Dainocova. Il suo primo libro “Barb” esce nel luglio del 2012 pubblicato dalle edizioni Perropanda. Lo stesso anno si trasferisce a Barcellona, collaborando con le fanzine El calamar, Las Tres Plumas, Nervo international e United dead artists.

Dopo l’esperienza catalana vive ritirato nelle campagne sestesi dedicandosi alla contemplazione e alla cura delle piante fino alla prematura scomparsa nel maggio 2019, lasciando un grande vuoto in chi ha avuto la fortuna di conoscerlo.

[foto id=”293003″]