Riassunto della 20esima giornata di Serie A: volano il Milan e la Lazio. Pari per l’Inter

Più informazioni su

Nella ventesima giornata di Serie A la Lazio domina la Sampdoria, mentre il Milan vince in rimonta contro l’Udinese. A Lecce l’Inter non va oltre il pareggio, così come il Cagliari a Brescia. Il Napoli crolla ancora una volta in casa contro la Fiorentina, mentre il Sassuolo ottiene i tre punti contro il Torino.

Lazio-Sampdoria 5-1 (7′ Caicedo (L), 17′ su rig, 20′, 65′ su rig. Immobile (L), 54′ Bastos (L), 70′ Linetty (S))

La Lazio non si ferma più! Nell’anticipo del sabato gli uomini di Inzaghi battono nettamente la Sampdoria, salendo così a quota 45 punti (a -3 dalla capolista con una partita in meno). L’undicesima vittoria consecutiva si concretizza dopo appena sette minuti dal fischio d’inizio con la rete di Caicedo. Poi sale in cattedra Immobile con un tripletta (23 gol in 19 partite). Nel mezzo la rete di Bastos. Gli ospiti in dieci per l’espulsione di Chabot segnano almeno il gol della bandiera con Linetty.

Sassuolo-Torino 2-1 (20′ aut. Locatelli (S), 61′ Boga (S), 73′ Berardi (S))

La squadra di De Zerbi torna alla vittoria dopo tre giornate con una rimonta in casa contro il Torino, che si ferma dopo due vittorie consecutive. La partita, infatti, non era iniziata nel migliore dei modi per i padroni di casa con l’autogol di Locatelli. Nella ripresa, però, il Sassuolo sale in cattedra con Boga: gol al 61esimo ed assist per il gol di Berardi.

Napoli-Fiorentina 0-2 (26′ Chiesa, 74′ Vlahovic)

“Squadra senz’anima”. Queste sono le parole di Rino Gattuso, allenatore del Napoli, al termine di Napoli-Fiorentina, conclusa con la vittoria meritata dei viola. Un match che è sempre stato nelle mani degli ospiti, che hanno chiuso la partita con un gol per tempo: prima con Chiesa, poi con un gran sinistro a giro di Vlahovic. Un crisi senza fine per i partenopei: terza sconfitta consecutiva e la quarta in cinque partite con Gattuso.

Milan-Udinese 3-2 (6′ Stryger Larsen (U), 48′, 93′ Rebic (M), 71′ Theo Hernandez (M), 85′ Lasagna (U))

Il “lunch match” di questa domenica è stato tutt’altro che noioso, anzi! Il Milan vince in rimonta contro l’Udinese e conferma il buon stato di salute, migliorato dall’arrivo di Ibrahimovic. La partita, però, non era iniziata nel migliore dei modi con la rete degli ospiti con Stryger Larsen. La squadra di Pioli, però, è brava a risollevarsi nella ripresa con le reti di Rebic e Theo Hernandez. A cinque minuti dal termine, però, ci pensa Lasagna a complicare le cose per il Milan, ma Rebic in pieno recupero porta i tre punti a Milanello.

Bologna- Hellas Verona 1-1 (20′ Bani (B), 81′ Borini (V))

Il Verona con il coltello tra i denti espugna il Dall’Ara e conquista il pareggio con Borini, che non segnava in Serie A dal Milan-Bologna 2-1 del 6 maggio 2019. Un pareggio arrivato anche complice dall’inferiorità numerica dei padroni di casa a seguito dell’espulsione di Bani (entrata scomposta su Zaccagni in zona di non-pericolo immediato), colui che aveva portato in vantaggio i rossoblù.

Lecce-Inter 1-1 (72′ Bastoni (I), 77′ Mancosu (L)

Bastoni regala e punisce. Questa può essere la cartolina del match della squadra di Conte. Il difensore è entrato nel secondo tempo, e dopo appena tre minuti segna di testa, ma poi perde la marcatura di Mancosu che porta al pareggio del Lecce. Una partita che poteva regalare per alcune ore la testa della classifica ai nerazzurri, ma ora la Juventus ha l’occasione di allungare a +4 con la partita contro il Parma.

 

Più informazioni su