Oristano. Sartigliedda: incontro dei mini cavalieri

Il benessere animale e la storia della Sartiglia sono stati i temi affrontati nel corso di un incontro rivolto a tutti i partecipanti alla prossima Sartigliedda, in programma il 24 febbraio, che si è svolto presso la sede della Pro Loco di Oristano.

Presenti i mini cavalieri dell’associazione Giara oristanese di Antonio Madeddu e La Giara Asd di Andrea Manias

È stato il dottor Peppe Sedda, veterinario ASL e cavaliere della Sartiglia, a spiegare ai giovani, futuri cavalieri della Sartiglia, o futuri fantini professionisti, quali sono le linee da seguire per mantenere il proprio cavallo in forma, nel rispetto delle normative.

Il proprietario di un animale, in questo caso di un cavallo, è sempre responsabile del suo benessere, del controllo e della conduzione, con riferimento alle 5 libertà del benessere animale.

La parte storica è stata affrontata dal presidente della Pro Loco Gianni Ledda.
Si è parlato di quando è nata la collaborazione tra Gremi e Pro Loco, risalente al 1956. Fasi documentate attraverso lo storico archivio della Pro Loco.

Sartigliedda

Dei primi interventi da parte del sodalizio oristanese a favore della Giostra equestre, con il gettone di presenze ai cavalieri e il rimborso spese al Gremio dei falegnami di 50 mila lire.

L’incontro, cui hanno preso parte anche molti genitori, si è concluso con l’appuntamento al 2 febbraio, giorno della candelora e giorno dedicato all’investitura ufficiale de su Cumpoidoreddu e dei Cumpodoris.