Nuoro. Finalmente riaperto il ponte di Oloè

Riapertura del Ponte di Oloè, Saiu (Lega): "Oggi è un bel giorno: finisce l'isolamento delle comunità di Oliena e Dorgali"

“Dopo sei lunghi anni il ponte di Oloè viene finalmente riaperto. Oggi è un bel giorno perché l’isolamento a cui sono state costrette le comunità di Oliena e Dorgali finisce”. Lo ha affermato Pierluigi Saiu, consigliere regionale della Lega e presidente della commissione Autonomia e riforme. “Nel novembre del 2013 su questo ponte perse la vita un agente di Polizia, Luca Tanzi.

Il ricordo di quel sacrificio consegna alla giornata di oggi un valore speciale. In questi sei lunghi anni le comunità di Oliena e Dorgali hanno atteso con pazienza, chiedendo che i rappresentanti politici del territorio, in Comune, in Provincia e in Regione, si occupassero del problema e oggi, finalmente, possiamo dare a quelle comunità la risposta che attendevano.

Noi lo abbiamo fatto, ce ne siamo occupati”, ha proseguito Saiu. “Il dissequestro del ponte di Oloè, disposto dal Tribunale di Nuoro a seguito del parere positivo della Procura, è stato consentito soltanto dopo verifiche approfondite e non poteva che essere così, visto che su quel ponte ha perso la vita una persona. Sei anni sono lunghi e ci sono stati momenti difficili.

Tutti hanno lavorato per ottenere questo risultato: i rappresentanti del territorio, i sindaci, il commissario della Provincia, l’assessore Frongia e il presidente Solinas. Il ringraziamento più grande – ha concluso Saiu – va alle comunità di Oliena e Dorgali. Ai cittadini. Alle persone che hanno tenuto duro, che non si sono arrese e che in questi anni hanno fatto sentire la loro voce e quella delle loro comunità”.