Coronavirus cinese: le mascherine sono prodotte a Wuhan, il focolaio infettivo

Anche se sembra in ogni caso difficile che i prodotti, sterilizzati e imballati, possano presentare una qualsiasi forma di rischio per gli utilizzatori.

Quello che invece è certo, evidenzia Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, è che le farmacie stanno venendo prese letteralmente d’assalto da consumatori preoccupati, tanto che sono spesso esaurite.

[foto id=”293918″]

advertisement