Cagliari:Piazza del Carmine. Operazione antidroga della Polizia di Stato. Arrestati quattro spacciatori.

Nel corso dell’intera giornata di ieri personale del gruppo Falchi della Squadra Mobile, con la collaborazione di personale delle Volanti e di altri Uffici della Questura, nonchè del Reparto Prevenzione Crimine di Abbasanta, ha svolto una mirata attività investigativa volta a contrastare il fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti in piazza del Carmine.

L’attività d’indagine si è fondata su una preziosa attività di osservazione che ha consentito di documentare, oltre alla presenza di vari cittadini extracomunitari che stazionavano presso la piazza del Carmine, l’arrivo nei più svariati orari di acquirenti che prendevano contatti con i fornitori dello stupefacente.

L’attenzione degli investigatori si concentrava in particolar modo su due cittadini extracomunitari DARBOE Abdou, nato in Guinea Bissau classe 1994, senza fissa dimora e JALLOW Hamidou, nato in Gambia classe 1994, senza fissa dimora, già conosciuti dagli Agenti della Polizia di Stato in quanto già tratti in arresto per il reato di spaccio di sostanza stupefacente.

In particolar modo si acclarava per l’intera giornata il modus operandi dei soggetti dediti allo spaccio, ognuno dei quali aveva uno specifico ruolo, ovvero vi era chi prelevava lo stupefacente da altro luogo al fine di evitare controlli dannosi sulla propria persona, chi riceva il denaro dagli acquirenti della droga, stupefacente che oltretutto non veniva mai consegnato di persona, ma poggiato o per terra o su una apposita panchina.

Nel corso dell’intera attività di osservazione emergeva altresì il ruolo di altre due pregiudicati cagliaritani, PORCU Alessandro nato a Cagliari classe 1992, pregiudicato e PALLA Daniele, nato a Cagliari classe 1983, anch’egli pregiudicato.

I due giovani cagliaritani, sin dalle fasi iniziali dell’attività di osservazione, indirizzavano i numerosi acquirenti dello stupefacente verso i fornitori stranieri, accompagnandoli e in altre occasioni rendendosi autori direttamente della cessione dello stupefacente.

Fra i vari acquirenti dello stupefacente è stato identificato dalla Polizia di Stato anche un ragazzo minorenne.

Nel corso dell’intera operazione oltre una ventina di cittadini extracomunitari sono stati identificati.