Bitti. Con la chiusura Costa Smeralda il comune protagonista degli eventi nello scalo olbiese

Nei quaranta giorni di chiusura al traffico aereo, per lavori di restyling delle piste, a Olbia si terrà il “Flight Club”: trenta giorni di mostre e iniziative organizzate negli spazi dello scalo Costa Smeralda e che vedranno Bitti protagonista del calendario degli eventi. Dalla cultura all’enogastronomia, dall’archeologia agli appuntamenti dedicati ai più piccoli o allo sport con ingresso gratuito per i partecipanti. Ecco che in questo contesto 11 dinosauri di BittiRex si trasferiranno in Gallura e con loro i totem multimediali del museo del Canto a tenore, sostituiti proprio pochi giorni fa dalle nuove istallazioni inaugurate lo scorso 15 gennaio nel complesso museale di Bitti.

“L’appuntamento di Olbia è una straordinaria operazione di promozione che a costo zero contribuirà a fa conoscere il nostro paese, le sue tradizioni e la proposta turistica che più in generale possiamo offrire ai tanti visitatori in arrivo in Sardegna”. Lo ha detto il sindaco del centro barbaricino, Giuseppe Ciccolini, che ha ricordato come i totem dell’antico canto dei pastori rimarranno in esposizione in aeroporto anche dopo la fine dei lavori. “Con quest’ultimo progetto – ha concluso Ciccolini – si consolida la collaborazione tra Comune di Bitti e Aeroporto di Olbia Costa Smeralda, già protagonisti in passato di simili iniziative”.