Alle origini della nostra civiltà: visita a Cenova (IM), il paese dei lapicidi

Il Sindaco di Rezzo, Renato Adorno, ha dichiarato:

Ho fatto visita a Sua Eccellenza il Vescovo di Albenga, Guglielmo Borghetti, che ha indetto, domenica scorsa 29 dicembre in tutta la Diocesi, una giornata di raccolta fondi per la ricostruzione dell’oratorio di Cenova. Questo ci rende molto orgogliosi e fiduciosi di ricostruire questo importante monumento storico. La Regione Liguria ha concesso un finanziamento per proseguire i lavori di somma urgenza, direttamente alla Fondazione CIMA e all’Università di Firenze, per il controllo del territorio e per studiare il nostro sottosuolo.

[fotogallery id=295434]

Cenova, nel quindicesimo e sedicesimo secolo, fu la sede della famosa e prestigiosa scuola dei “lapicidi di Cenova”, abili scalpellini che operavano in tutte le valli dell’estremo ponente ligure. A ricordare la grandezza di quei sapienti artigiani della pietra esiste oggi, a Cenova, un museo dove sono esposte alcune delle loro opere. Il segno dei maestri lapicidi di Cenova diventò un marchio importante e uno stile unico, nel panorama degli scalpellini, all’inizio dell’età rinascimentale in Liguria.

[foto id=”292743″]