Iglesias: le iniziative per il restauro del simulacro dell’Immacolata Concezione

L’intervento conservativo, programmato nel contesto delle attività di salvaguardia e della valorizzazione del patrimonio culturale diocesano promosse dall’Ufficio, ha restituito alla città un’opera dal grande valore devozionale, la cui importanza dal punto di vista storico-artistico, certamente già nota, risulta incrementata dai risultati emersi in questa occasione per quanto concerne il restauro in senso stretto e dalla ricognizione storico documentaria che è stata condotta parallelamente ad esso.

Il calendario degli eventi, che sono stati simbolicamente inaugurati presso la Cattedrale di Santa Chiara domenica 8 dicembre con la celebrazione liturgica dell’Immacolata Concezione, prevede, per la sera di sabato 14 dicembre, alle ore 20.00 in Cattedrale, un momento di meditazione musicale dedicato alla Purissima a cura di Elena Ledda, Simonetta Soro, Mauro Palmas e Alessandro Foresti.

Il giorno successivo, domenica 15 dicembre, alle ore 19.00 in Cattedrale, un gruppo di esperti – introdotti dai saluti ufficiali del vescovo di Iglesias mons. Giovanni Paolo Zedda e dal direttore dell’Ufficio Beni Culturali della Diocesi di Iglesias mons. Carlo Cani – offrirà un’articolata lettura del simulacro: Maria Francesca Porcella, della Soprintendenza alle Belle Arti, interverrà sull’iconografia del simulacro mariano, tra arte e teologia, la restauratrice Gabriela Usai sulle fasi del restauro e, infine, lo storico dell’arte Fabrizio Tola, sul problema della sua attribuzione.

L’iniziativa si svolge in collaborazione con la Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per la Città Metropolitana di Cagliari e le Province di Oristano e Sud Sardegna, l’Università di Cagliari nell’ambito del laboratorio Officina Ecclesiensis e la parrocchia Santa Chiara d’Assisi di Iglesias.

A partire dalla mattina del 17 dicembre, infine, il simulacro sarà esposto presso il Museo Diocesano di Iglesias, nella sua sede di vico Duomo (sul retro della Cattedrale, lato piazza Pichi) col seguente orario:

  • martedì 17 dicembre ore 10:30-13:30;

  • mercoledì 18 dicembre ore 9:30-13:30;

  • giovedì 19 dicembre ore 9:30-13:30;

  • venerdì 20 dicembre ore 9:30-13:30;

  • sabato 21 dicembre ore 16:00-20:00;

  • domenica 22 dicembre ore 16:00-20:00;

  • venerdì 27 dicembre ore 16:00-20:00;

  • sabato 28 dicembre ore 16:00-20:00;

  • domenica 29 dicembre ore 16:00-20:00;

  • venerdì 3 gennaio ore 16:00-20:00;

  • sabato 4 gennaio ore 16:00-20:00;

  • domenica 5 gennaio ore 16:00-20:00.

Dall’8 gennaio il Museo riprenderà l’orario consueto, sarà così aperto ogni mercoledì e venerdì dalle ore 9:30 alle 13:30, sabato e domenica dalle ore 16:00 alle 20:00.

[foto id=”291785, 291784″]