Capoterra. Il 28 e 29 dicembre “Lollas e Pratzas” svela le sue bellezze

Il tour alle saline Contivecchi, la visita alla Chiesa di Sant’Efisio, le mostre e le degustazioni nelle Case campidanesi che racchiudono tra le loro mura la storia e le antiche usanze del paese, e le piazze che si animano di balli, canti, suoni e sapori tradizionali.
Tutto questo è Lollas e Pratzas antigas, una due giorni – 28 e 29 dicembre – di festa a Capoterra. La manifestazione è stata finanziata dall’Assessorato regionale del Turismo, Artigianato e Commercio, e sarà realizzata dal Comune di Capoterra insieme all’Associazione Enti Locali per le Attività Culturali e di Spettacolo.

“Lollas e Pratzas antigas è una bellissima manifestazione – ha detto il sindaco di Capoterra Francesco Dessì – che ci consente di promuovere il nostro territorio, specie in queste giornate di festa dove la comunità è più unita e ha più tempo da dedicare all’azione collettiva e alla ricezione del pubblico, siano essi curiosi di altri paesi della Sardegna o turisti provenienti da fuori l’isola. Abbiamo solo due giorni a disposizione, ma credo ssia stato proposto un buon programma: è stato curato l’aspetto culturale, storico, artistico, religioso, tradizionale e culinario. E’ satto dato spazio all’artigianato e agli spettacoli, e non mancano neanche le escursioni. Per noi cittadini di Capoterra è davvero una grande occasione per il rilancio del territorio”.

Programma del 28 dicembre. I visitatori potranno ammirare le bellezze locali, come Casa Melis – previsti ingressi dalle ore 11 alle ore 13 e dalle 17 alle 20 per entrambe le giornate – dove sarà allestita una bellissima mostra di foto d’epoca “Capoterra negli anni 50 e 60” e si potrà godere inoltre dello spettacolo del Presepe Animato, vera attrazione per adulti e bambini. Per chi non avesse mai avuto occasione sarà possibile usufruire di un tour gratuito e guidato lungo saline a bordo del trenino, per ascoltare l’affascinante storia delle Saline Conti Vecchi. Una volta arrivati a destinazione è prevista una degustazione di prodotti enogastronomici locali. Alle ore 20 la Piazza Santa Croce sarà piacevolmente invasa dai gruppi di ballo sardo: la manifestazione sarà a cura del Gruppo Folk “Sa Scabitzada”.

Il programma del 29 dicembre. Previste visite guidate in una altra bellissima casa, Casa Spadaccino (ore 11- 13 e 17-20), e ovviamente sarà possibile visitare l’illustre Chiesa di Sant’Efisio, meta di pellegrinaggio di tantissimi fedeli ogni anno, e sito di grande valore artistico, storico e culturale. Per chi fosse invece interessato a una piacevole escursione l’organizzazione ha scelto la visita alla Chiesa di Santa Barbara, che si trova nella omonima borgata montana (partenza ore 11). All’arrivo, previsto per le ore 12.30 circa, ci sarà ad accogliere i turisti e i visitatori il concerto della Banda Musicale Sant’Efisio Capoterra, e alle ore 13 la degustazione prodotti enogastronomici offerti dalla Pro Loco Capoterra.

Il pomeriggio di Lollas e Pratzas antigas inizierà alle 17 con i Manovella Circus, a cura del Teatro Tages, a Casa Spadaccino, dove ci sarà anche una esposizione di prodotti artigianali e del territorio. A seguire, alle ore 18, lo spettacolo di circo teatro in compagnia degli artisti di strada e alle 19.30 si chiude con la degustazione prodotti enogastronomici.