Cagliari. In commissione Sanità si è parlato di Reddito di libertà, recupero degli autori di violenze di genere, Numero unico 112 e di medici veterinari della Specialistica ambulatoriale dell’Ats 

La Commissione Sanità, presieduta da Domenico Gallus (Udc Cambiamo!), ha approvato, all'unanimità, il parere 23 sulla "Legge regionale 2 agosto 2018, n. 33 "Istituzione del reddito di libertà per le donne vittime di violenza".

 

Misure attuative anno 2019. Approvazione preliminare”. Giovanni Deiana, direttore del Servizio politiche per la Famiglia e l’inclusione sociale ha confermato che per il Reddito di libertà è previsto uno stanziamento di 300mila euro, risultato congruo anche per il 2018. La misura, ha spiegato Deiana, prevede un sostegno economico per le vittime di violenza domestica, che si trovino in condizioni di povertà, di 780 euro al mese, per un periodo che va dai 12 ai 36 mesi, e un progetto personalizzato volto al raggiungimento dell’autonomia e dell’emancipazione. Sul tema è intervenuta la consigliera del M5S, Carla Cuccu.

Parere/26. La Commissione ha anche iniziato l’esame del parere 26 sulla “Legge regionale 28 dicembre 2018, n.48, articolo 9, recante “Interventi rivolti agli autori di violenza di genere e nelle relazioni affettive”. Si tratta, ha spiegato Deiana, di interventi di recupero dei soggetti autori di violenza di genere, attraverso progetti specifici e con uno stanziamento di 50mila euro annui per tre anni. Il voto sul parere è stato rinviato, su richiesta del capogruppo del Pd, Gianfranco Ganau, per poter meglio approfondire il provvedimento e per avere un quadro dei centri che già svolgono questo tipo di interventi. Il presidente Gallus ha accolto la richiesta del commissario e ha rinviato il parere alla prossima settimana.

Rimborsi chilometrici per pazienti. Nel corso della seduta, il presidente Gallus, ha chiesto all’assessore regionale della Sanità, Mario Nieddu, se la Giunta avesse intenzione di agire per concedere il rimborso chilometrico a tutti i pazienti che hanno necessità di sottoporsi a terapie, come previsto per i talassemici. L’assessore Nieddu ha confermato di voler eliminare questa anomalia affinché non ci siano più differenze tra pazienti affetti da patologie diverse. Sul tema è intervenuta la consigliera della Lega, Annalisa Mele.

Nue 112. L’assessore ha risposto poi alla domanda posta dal capogruppo del Pd, Gianfranco Ganau, sulle decisioni assunte finora per la realizzazione della centrale operativa del Numero unico di emergenza 112. Nieddu ha confermato che è stato attivato il tavolo di confronto e che le decisioni scaturiranno da lì. Il percorso, ha concluso, è in itinere.

Medici veterinari Ats. Sarà sanata la situazione dei medici veterinari della Specialistica ambulatoriale dell’Ats, sentiti ieri in audizione dalla commissione Sanità. Lo ha affermato l’assessore Nieddu dichiarando di aver dato mandato all’Ats affinché vengano assegnate le ore che si sono liberate ai medici veterinari, molti dei quali stavano ancora lavorando con contratti da 18 ore. Il presidente Gallus ha espresso soddisfazione per l’esito dell’audizione perché si è arrivati alla risoluzione di una situazione che andava avanti da tempo. Pensiero condiviso anche dal vice presidente della Commissione, Daniele Cocco (capogruppo Leu).  (eln)