Cada Die Teatro: sabato 21 a Quartu Sant’Elena lo spettacolo “Gufo Rosmarino Cuore di Nonna”

L’aria natalizia fa volare un nuovo capitolo delle avventure del Gufo Rosmarino, il simpatico gufetto creato dalla fantasia di Giancarlo Biffi, autore, attore, regista e direttore artistico di Cada Die Teatro. Che, dopo la tappa alla Biblioteca Ragazzi di Selargius, ancora domani, sabato 21 dicembre, porta in scena la narrazione di GUFO ROSMARINO CUORE DI NONNA a Quartu, alle 16.30, nella Biblioteca dei Ragazzi, in via Dante 68. Lo spettacolo, inserito nel cartellone della manifestazione Vivi Natale 2019 – Fiabe da narrare”, è tratto proprio dal libro più recente della saga dedicata da Biffi a Rosmarino, illustrato dalle tavole di Valeria Valenza e pubblicato pochi mesi fa dalle edizioni Segnavia.

Nella narrazione scenica, e nel libro, “un’altra prova che la vita riserva a Rosmarino lungo il sentiero dello stare al mondo, nel difficile processo del crescere”, spiega il direttore artistico di Cada Die.Rosmarino è il gufetto che tutti vorremmo per amico, il fratellino coraggioso che riesce a trasformare ogni difficoltà in una formidabile occasione di avventura. Rosmarino ha la saggezza spavalda dei piccoli nel mondo dei grandi, vede le cose con gli occhi della semplicità e per questo riesce a trovare la possibile soluzione ad ogni problema”.

GUFO ROSMARINO CUORE DI NONNA. “Finalmente il tempo delle vacanze. Rosmarino e i suoi fratellini non stavano più nelle penne dalla gioia. Mamma gufo, ci stava provando in tutti i modi a riportare un po’ di calma nel nido. Da quando aveva detto ai suoi figlioli che solo uno di loro sarebbe potuto andare in vacanza dai nonni, è scoppiato il finimondo. Alla fine la sorte aveva decretato che fosse proprio Gufo Rosmarino il fortunato. E così l’intrepido gufetto si era alzato in volo convinto che si sarebbe divertito tantissimo ma quel che poi trovò nessuno poteva immaginarlo, neppure lui. Poco prima del suo arrivo dai nonni, qualcuno aveva inalzato un muro che attraversava l’intero bosco dividendolo a metà…”.

Ecco, “un muro, un violino, la collana dai fili d’argento, il Grande Bosco dei Piccoli Desideri, l’immenso cuore di Nonna gufo… Per una terra accogliente verso tutti: belli e brutti”, scrive Giancarlo Biffi. “Nel bosco dei nonni Gufo Rosmarino vedrà cose mai viste, ascolterà suoni mai ascoltati, incontrerà animali bisognosi di aiuto. Stretti a lui voleremo in cieli color di pesca, da cui sarà possibile osservare la terra in tutta la sua meravigliosa bellezza, perché come dice Nonna gufo: ‘Quando anche il più piccolo dei desideri non è più solo tuo ma diventa il desiderio di tanti, allora tutto può accadere!’ “.