Tobo a bordo su volo Air India: passeggeri traferiti dopo 12 ore di ritardo

Passeggeri costretti a rimanere a terra e a imbarcarsi su un nuovo volo per la presenza a bordo di un topo.

La bizzarra vicenda si è verificata ieri mattina all’Aeroporto Internazionale di Hyderabad, su un velivolo della Air India diretto a Visakhapatnam, sulla costa orientale del Paese.

Gli assistenti di volo hanno avvisato i passeggeri che l’aereo non sarebbe decollato per la presenza dell’inusuale passeggero in cabina, ma che loro avrebbero comunque potuto prendere un altro aereo. Il velivolo è quindi stato ispezionato e sottoposto a un’accurata disinfestazione, mentre i passeggeri sono ripartiti su un altro aereo, ma con un ritardo di oltre 12 ore.

Il portavoce non ha specificato se è stato trovato il topo, ma ha aggiunto che sarà avviata un’indagine. Stupiti i passeggeri per quanto accaduto, ironici i commenti, molti dei quali sui social network. Air India ha confermato l’incidente, ma non ha fornito ulteriori dettagli. Non è la prima volta che accadono episodi del genere e che un volo Air India sia sospeso per la presenza di un roditore.

Già nel luglio 2015, il volo di linea AI-123 partito dall’aeroporto internazionale della capitale indiana Nuova Delhi e diretto a Milano, fu costretto a tornare indietro perchè un topo avvistato a bordo di un aereo della compagnia di bandiera indiana, Air India, aveva scatenato il panico tra i passeggeri.

Secondo un esperto pilota, evidenzia Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, la presenza di questi animali nella cabina può portare a una catastrofe in quanto possono danneggiare l’impianto elettrico rosicchiando i fili. Tuttavia, si tratta di un problema universale che capita in tutto il mondo perché spesso i topi si nascondono nelle casse del cibo che viene caricato a bordo.