Sassari: giovedì 14 novembre “incontri ravvicinati con la scienza” insieme a Michele Bellone

Esiste un confine oltre il quale due mondi considerati incompatibili come Scienza e Immaginazione possono andare a braccetto? Per rispondere a questa e altre domande di forte attualità ritornano a Sassari gli “Incontri ravvicinati con la scienza”, che giovedì 14 novembre, alle 10.30 nell’Aula Magna dell’ITI Angioy di via Mafalda di Savoia, accolgono un protagonista d’eccezione della divulgazione scientifica: il giornalista scientifico Michele Bellone, che interverrà sul tema “Ma i draghi sognano circuiti elettrici?”.

L’iniziativa si inserisce all’interno della rassegna “Incontri ravvicinati con la scienza”, promossa dal Circolo Culturale Aristeo e dalla Società Astronomica Turritana con l’obiettivo di avvicinare gli appassionati e i neofiti verso il complesso, variegato e misterioso mondo della ricerca scientifica. Un mondo che appare lontano dalla vita di tutti i giorni, quasi riservato a una ristretta élite d’intellettuali.

L’appuntamento con Bellone sarà un’occasione imperdibile per attraversare il confine che separa la scienza dalla narrativa fantastica, una demarcazione tutt’altro che lineare e che dà l’impressione di assottigliarsi sempre più. Anche perché la tecnologia negli ultimi anni ha permesso di raggiungere livelli che in passato sarebbero stati considerati a dir poco fantascientifici.

Fisiologia draconica, tecnomagia e antropologia della stregoneria sono alcune delle tappe di questo viaggio tra due realtà considerate non di rado inconciliabili, poiché basate la prima sul rigore e sulla ragione, la seconda su escapismo e irrazionalità.

Bellone è anche l’autore del libro “Incanto. Storie di draghi stregoni e scienziati” (Codice Edizioni), considerato dalla scrittrice Licia Troisi come un vero e proprio atto di resistenza a un mondo che ci vuole monocordi e chiusi in una visione della realtà asfittica. A chi non ha abbastanza fantasia per capire che il nostro è un mondo in cui immaginazione e scienza non possono che andare a braccetto».

Nel corso della conferenza si farà un viaggio nella narrativa fantastica. Come nasce il mito del drago? Cos’hanno in comune maghi e scienziati? Come funziona il martello di Thor e che impatto hanno avuto i giochi di ruolo sulla codificazione della magia? Sono solo alcune dei quesiti che l’autore affronta all’interno del volume, cercando di smontare diversi pregiudizi su due mondi tutt’altro che inconciliabili. Perché se la scienza può generare la magia del fantastico, il fantasy può stimolare riflessioni sulla scienza.

Dopo la laurea in Biologia, Bellone ha svolto per alcuni anni attività di ricerca nelle università di Pavia, Alessandria e Nizza/Sophia Antipolis, occupandosi di biologia dello sviluppo ed evoluzione. Attualmente è curatore editoriale della saggistica italiana per Codice Edizioni, e scrive per numerose testate nazionali, fra le quali Esquire, Oggiscienza, Le Scienze, Il Tascabile e Wired.it.

Tiene inoltre corsi su scienza e narrazione al master in comunicazione della scienza “Franco Prattico” della SISSA di Trieste e alla Scuola Holden di Torino. La sua partecipazione a seminari e lezioni su temi d’informazione, comunicazione, narrazioni, pseudoscienze e fake news è fortemente richiesta in scuole e università di tutta Italia. L’incontro di Sassari è aperto a tutti e gratuito su prenotazione. Per info contattare il 339 7760176.