Più certezze per gli operatori balneari in Sardegna

Più informazioni su

La LEGA ha presentato una proposta per un parziale riordino della legge n.45/1989 relativa alle “Norme per l’uso e la tutela del territorio regionale”. Con questa proposta si intende supportare l’attività degli operatori balneari consentendo a chi opera sulle spiagge sarde di fornire un servizio anche durante la stagione invernale.

La norma copre un vuoto normativo che è emerso dopo l’approvazione della Legge Statale n.145 del 2018 che supera quanto finora previsto nelle linee guida per la redazione del PUL datate 2010,  estendendo di fatto le concessioni demaniali marittime di 15 anni.

“Gran parte dei litorali della Sardegna possono essere goduti tutto l’anno” dichiara  Andrea Piras primo firmatario della proposta di legge” non è affatto raro vedere persone che durante l’inverno utilizzano la spiaggia per attività sportive che necessitano di spazi dedicati sia alla ristorazione che a servizi primari per la persona”.

“L’intento è quello di garantire agli operatori balneari” prosegue Michele Ennas membro della Commissione IV che avrà il compito di esaminare la proposta di legge “di rendere produttiva anche la stagione invernale consentendo di mantenere le strutture utilizzate a supporto dell’attività della stagione balneare estiva anche per attività diverse da quelle ludico sportive”.

“L’obiettivo è quello di consentire ai sardi e non di godere delle nostre spiagge senza limiti di stagione”concludono Piras e Ennas”

Più informazioni su