Ittiri: il 22 novembre al via la tre giorni di “Prendas de Ittiri 2019”

Un viaggio che racconta il passato, illustra il presente e fa intuire come sarà il futuro. Presenta Ittiri nella sua globalità l’edizione numero 14 di “Prendas de Ittiri”, manifestazione organizzata dall’associazione omonima in collaborazione con l’amministrazione comunale. “Dae domo in domo” è il motto di quest’anno che ne descrive pure la formula innovativa: sono le case degli ittiresi che ospitano le “prendas”, i gioielli di filigrana che per estensione diventano tutte le gemme di un centro che si distingue per la produzione enogastronomica, artigianale e artistica, mantenendo vive e rinnovandole la storia e le tradizioni.
Da venerdì 22 a domenica 24 novembre Ittiri proporrà 60 espositori e una ventina di eventi culturali, sportivi e artistici.
Si comincia venerdì 22 alle ore 16 nella Biblioteca francescana con la presentazione “Ceramica restaurata” dello scultore Giuseppe Silecchia, a cura dei Lions Club Ittiri. Alle 18, esibizione del Coro femminile Nostra Signora di Monserrato e a seguire, dalla Biblioteca francescana, partirà la passeggiata inaugurale di “Dae domo in domo”. Le esposizioni saranno visitabili anche sabato e domenica dalle 10 alle 21.
Nelle eccellenze agroalimentari spiccano i rinomati carciofi e l’olio di alcune aziende che hanno conquistato anche premi nazionali. Non a caso Ittiri è “terra di ulivi”. Formaggi, salumi e pane completano l’offerta gastronomica e naturalmente, per chiudere in bellezza, vanno ricordati pure i dolci e il miele prodotti dalle aziende locali. Il tutto innaffiato da buon vino locale e dalle birre artigianali provenienti da alcuni centri del Nord Sardegna. Le aziende non si limiteranno a esporre i prodotti, ma racconteranno le fasi della lavorazione.
Ben 17 gli espositori dei settori arte e artigianato: dalla lavorazione del legno a quella del ferro e della graniglia, dalla sartoria all’oggettistica, dalle creazioni floreali a quelle in ceramica.
E per chi vuole assistere alle dimostrazioni pratiche, ecco i laboratori: la tessitura al telaio, il ricamo e la confezione di abiti tradizionali con l’esecuzione della tipica plissettatura della gonna rossa, l’intaglio del legno. E ancora la smielatura del corbezzolo e le degustazioni guidate.
La conferenza stampa e le dichiarazioni – La conferenza stampa di presentazione si è svolta presso la Promocamera di Sassari.
La presidente dell’Associazione Prendas, Paola Cossu, ha spiegato: .
La presidente della Promocamera di Sassari, Maria Amelia Lai, ha sottolineato: . Concetto ripreso e ampliato dal segretario generale della C.C.I.A.A. di Sassari e Promocamera di Sassari, Luigi Chessa: .
Giovanna Scanu, assessore all’Ambiente, verde urbano e risorse umane di Ittiri ha invece evidenziato un altro aspetto: .
E’ intervenuto pure il presidente Associazione Ari-Radioamatori di Porto Torres, Antonio Solinas: .
Il presidente dell’Associazione POP “Progetto Ottobre in Poesia” Leonardo Omar Onida ha illustrato la partnership con Prendas de Ittiri: .
Erano presenti pure il vicepresidente dell’Associazione Prendas, Giovanni Cherchi; il tesoriere dell’Associazione Prendas, Mario Deriu; la consigliera dell’Associazione Prendas, Sandra Manus.