Gonnesa: il 22 novembre le celebrazioni per la Festa di Santa Cecilia

Sono trascorsi ormai undici anni da quando, nel ricordo di don Allori e del sindaco Poncellini, si è ripreso a festeggiare S. Cecilia, patrona della musica, nella parrocchia di Gonnesa con la celebrazione di una Santa Messa in canto solenne al 22 novembre (ore 17,30).

Furono i monaci benedettini dell’Abbazia di San Pietro di Sorres guidati dall’Abate Antonio Musi – scomparso due mesi fa – il 22 novembre del 2009 a benedire la statua in legno pregiato (Val Gardena) di Santa Cecilia, offerta alla Parrocchia nel 2009 da Casa Allori in ricordo della particolare devozione che il maestro di cappella della Cattedrale di Iglesias aveva per la santa dei musicisti.

Sin dalla prima edizione della Festa di S. Cecilia, al termine della Messa, si iniziò a far memoria, con brevi pensieri, di tutte quelle persone che con la loro opera hanno contribuito nel tempo ad accrescere la dimensione ecclesiale della Parrocchia di Gonnesa.

Quest’anno verranno ricordati i sacerdoti don Giovanni Battista Cavallotto (visse a Gonnesa dal 1954 al 1958, anno in cui fu ordinato sacerdote, eccellente organista, amico e collaboratore di don Pietro), mons. Mario Cuomo, noto in tutta la diocesi di Iglesias e non solo, per il suo zelo missionario, per la sua ascetica spiritualità e per la sua frequente presenza nella nostra parrocchia come celebrante e predicatore – da chierico fu anche un eccellente organista presso il Seminario di Cuglieri – e sig.na Maria Sciolla, ben conosciuta per la sua ininterrotta collaborazione con la parrocchia di Gonnesa, ma anche assidua partecipante al coro delle voci femminili che il parroco don Onorino Cocco e il chierico don Allori avevano creato alla fine degli anni ’40.