Eurocity in tilt: guasto sulla linea Milano-Zurigo con ritardi di oltre 3 ore

È tornata regolare questa mattina alle 8:20 la circolazione dei treni sulla linea ferroviaria Milano-Zurigo, dopo il guasto di ieri sera nei pressi di Sihlbrugg (ZH) che ha provocato cancellazioni e forti ritardi, fino a tre ore, per i convogli in transito.

A creare problemi era stato un guasto alla linea di contatto che ha bloccato per diverse ore un Eurocity, proveniente da Milano e diretto a Zurigo. Il risultato? I 600 passeggeri a bordo del treno sono stati evacuati, mentre la tratta che collega Zurigo e Thalwil è stata inagibile per diverse ore.

L’Eurocity si è bloccato poco prima delle 19:00. Secondo un portavoce di Trenitalia, il guasto è stato provocato da due pantografi, ovvero i dispositivi di captazione dell’energia elettrica posti sui tetti dei vagoni che, per motivi sconosciuti, si sono impigliati nella linea di contatto. Prima di poter di nuovo muovere il treno ed evacuare i 600 passeggeri a bordo, la linea di contatto ha dovuto essere messa in sicurezza da alcuni specialisti.

I viaggiatori hanno dovuto quindi attendere parecchio tempo prima di poter abbandonare il convoglio e salire su un treno sostitutivo che dalla stazione di Sihlbrugg li ha condotti a Zurigo. Con tre ore e mezza di ritardo. La riparazione della linea di contatto è durata tutta la notte, mentre il treno è stato trasportato momentaneamente a Rotkreuz (ZG). Successivamente verrà riconsegnato al suo proprietario Trenitalia.

Il traffico sulla tratta interessata dal guasto è ripreso alle 8:20, anche se potrebbero ancora verificarsi ritardi e annullamenti occasionali. In caso di ritardo in arrivo superiore ai 59 minuti, evidenzia Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, Trenitalia ti corrisponde un’indennità pari al:

  • 25% del prezzo del biglietto per un ritardo compreso tra 60 e 119 minuti;
  • 50% del prezzo del biglietto per un ritardo di almeno 120 minuti;

L’indennità sarà corrisposta a tua scelta:

  • con un bonus per acquistare entro 12 mesi un nuovo biglietto;
  • in contanti per pagamenti effettuati in contanti;
  • mediante il riaccredito per pagamenti effettuati con carta di credito.

L’indennità ti spetta anche nel caso di biglietti acquistati in tutto o in parte con altro bonus da indennità ed è calcolata rispetto al prezzo complessivo dell’intera soluzione di viaggio.