E’ necessario educare i giovani al rispetto dei Diritti Umani

Più informazioni su

La prima barriera al rispetto dei trenta articoli contenuti nella Dichiarazione Universale dei Diritti Umani è la non conoscenza degli stessi. Va da sé il fatto che quando si parla di Diritti di tutti si incontrino ostacoli di ogni genere. Ognuno difende i propri ragionando, giustamente, sulle difficoltà che ciascuno deve affrontare quotidianamente, senza considerare che le stesse difficoltà, spesso anche molto maggiori, le deve affrontare chi ci circonda, per cui ad ogni nostro Diritto sacrosanto, corrisponde un dovere che dobbiamo onorare nei confronti degli altri.

Ma da dove cominciare ad imprimere questi valori se non dalle giovani generazioni? Ecco la necessità di raggiungere i ragazzi là dove possiamo incontrarli e coinvolgerli su un tema che, nella maggior parte di loro, considera importante e di grande attualità. Possiamo affermare senza rischiare di essere smentiti, che in quanto a sensibilità su questo argomento, molti giovani hanno da insegnare qualcosa agli adulti.

Consapevoli di questo, i volontari di Uniti per i Diritti Umani e della Chiesa di Scientology da anni sono in prima fila nel diffondere la Dichiarazione Universale nelle strade, piazze, feste patronali e in qualsiasi occasione in cui si possono contattare un gran numero di persone. Per raggiungere i giovani i volontari, sin dall’inizio dell’anno scolastico, stanno distribuendo migliaia di libretti contenenti i trenta articoli della Dichiarazione all’ingresso delle scuole medie e superiori di Cagliari, incontrando studenti, docenti e dirigenti scolastici e attraverso le conferenze dove i trenta articoli vengono discussi e portati nella realtà quotidiana.

“I Diritti Umani devono essere resi una realtà e non un sogno idealistico” scriveva il Filosofo e umanitario L. Ron Hubbard. I volontari da lui ispirati continuando nell’azione di divulgazione dei libretti nella mattinata di martedì 5 novembre hanno informato i ragazzi dell’Istituto Azuni di via is Maglias a Cagliari.

Info: www.unitiperidirittiumani.it

Più informazioni su