Castelsardo: torna accessibile il centro storico cittadino

Mantenendo fede agli impegni presi con i cittadini durante la campagna elettorale, ha deliberato di sospendere, a decorrere dal primo Novembre sino a data da destinarsi, la Zona a Traffico Limitato del centro storico. Da diversi confronti avuti fra gli amministratori, gli operatori commerciali e i cittadini residenti nella parte antica della Città, è emersa, a gran voce, la necessità di rivedere, da subito ma anche per la prossima stagione estiva, l’attuale disciplina della ZTL nell’area del centro storico, partendo dalla sua immediata sospensione.

Il “divieto di transito e sosta a tutte le auto, che non siano di proprietà di persone residenti nel quartiere”, era stata istituita, con le attuali rigorose limitazioni, nel novembre 2015 ma già dal luglio 2002 erano iniziate chiusure parziali e sperimentali, per tempi limitati, per giungere infine alla chiusura totale che ha reso, il centro storico cittadino, al pari di una fortezza impenetrabile.

Ma se nel Medioevo la sicurezza e l’impenetrabilità era una necessità irrinunciabile, ora l’antica area fortificata vuole essere goduta dai cittadini, tutelata ma anche valorizzata turisticamente.

advertisement

Il centro storico è oggi percepito come inaccessibile – sottolinea l’assessore Roberto Fiori – eppure vi sono ubicati, oltre a diverse attività ricettive e commerciali, la sala conferenze, il castello, i musei civici ma anche quelli diocesani, la biblioteca, l’Informagiovani, l’ufficio turistico, diversi uffici comunali, tra cui l’ufficio protocollo e tributi, l’aula consiliare ma anche gli edifici religiosi e i monumenti più antichi e prestigiosi della città. Tutti servizi per i quali, come amministrazione, vogliamo incentivare la fruizione da parte dei cittadini, sia da parte dei residenti sia dei turisti, non renderli lontani e inaccessibili come è stato sinora.

Per regolamentare le nuove disposizioni è stato, finalmente, collegato e acceso il semaforo apposto in via Nazionale. L’attuale luce verde dà il via libera al transito e regolerà anche eventuali decisioni di apertura e chiusura temporanea, che verranno, eventualmente, prese per il periodo estivo.

L’attuale regolamentazione prevede quindi il transito libero nella via Nazionale, via la Marmora, via Bastione, via Marconi e via Sottu la Polta mentre, la sosta dei veicoli, è consentita solo negli stalli esistenti in via La Marmora (di fronte al ristorante Bounty).

Per via di lavori in corso d’opera, resta invariata la disciplina della sosta nelle altre vie. Resta altresì vietato il transito, a quei veicoli, per cui il divieto è previsto da altre norme.