Cagliari: al Festival Autunno Danza “Joie di vivre” della coreografa Simona Bertozzi

L’artista bolognese presenterà la sua recente creazione a pochi giorni dal ritiro del prestigioso Premio Associazione Nazionale Critici di Teatro 2019.

«A Simona Bertozzi e al suo percorso di artista in luminoso equilibrio tra ricerca della bellezza nascosta e postura etica, composizione visiva e generazione di senso, cura dell’umano, forza cognitiva e splendore estetico, il Premio Associazione Nazionale Critici di Teatro 2019 per il teatro-danza»: a pochi giorni dal ritiro dell’autorevole riconoscimento, la coreografa e danzatrice bolognese vola a Cagliari, dove presso la sala M1 del Teatro Massimo sabato 23 novembre alle ore 21 e domenica 24 novembre alle ore 19 presenterà, nell’ambito della XXV edizione del Festival Autunno Danza, lo spettacolo Joie de vivre.

Riflette la coreografa: «È un pensiero in forma coreografica che si rivolge all’universo vegetale, il più antico e diffuso del pianeta, al fine di ricercare quelle attitudini emergenti che si mettono in atto nell’incessante tentativo di giungere a uno stato di felicità. Joie de vivre interroga lo stare tra le cose e delinea le forme dell’abitare come modo delle relazioni: è una propulsione organica che attraversa e configura atteggiamenti anatomici e risposte ambientali nell’esperienza di sé, degli altri, del territorio, del proprio habitat».

Lo spettacolo, prodotto da ERT Emilia Romagna Teatro Fondazione, Teatro Comunale di Modena e Nexus, vede in scena i danzatori Manolo Perazzi, Giulio Petrucci, Sara Sguotti e Oihana Vesga insieme ai cantanti Giovanni Bortoluzzi e Ilaria Orefice. Dramaturg di Joie de vivre è Enrico Pitozzi, set e luci sono di Simone Fini, musica e regia del suono di Francesco Giomi e costumi di Katia Kuo.

Simona Bertozzi, coreografa e danzatrice, si forma tra Italia, Francia, Spagna, Belgio, Inghilterra e completa gli studi universitari al Dams di Bologna. Dal 2005 conduce un percorso autoriale di ricerca e creazione coreografica. Tra i progetti più recenti emergono il Prometeo, composto da sei episodi coreografici autonomi tra cui And it burns, burns, burns, finalista Premi UBU 2017 come Miglior Spettacolo di Danza dell’anno e Joie de vivre, coprodotto da ERT Emilia Romagna Teatro Fondazione, Fondazione Teatro Comunale di Modena e Nexus. Parallelamente all’attività di creazione, si occupa anche di percorsi di alta formazione e collabora con ricercatori e studiosi di arti performative. Nel 2019 vince il Premio Hystrio Corpo a Corpo e il Premio Associazione Nazionale Critici di Teatro.

Il Teatro Massimo si trova in Via E. De Magistris, 12 a Cagliari.