Alghero: sequestrano e aggrediscono un coetaneo. Arrestati dai Carabinieri

I Carabinieri della Compagnia di Alghero (SS), hanno arrestato un 25enne ed un 26enne – entrambi di Alghero (SS) e già noti alle Forze dell’Ordine – in esecuzione di un’ordinanza applicativa della misura cautelare della custodia cautelare in carcere e domiciliare emessa dal G.I.P. del Tribunale di Sassari, in accoglimento della richiesta avanzata dalla locale Procura della Repubblica per il reato di Sequestro di persona aggravata in concorso, tentata estorsione e lesioni.

L’indagine trae spunto dalla denuncia sporta la scorsa settimana da un giovane algherese il quale, con ecchimosi al volto e al corpo, aveva confidato ai militari dell’Arma di essere stato vittima di un’aggressione da parte di due soggetti a lui noti, in ragione di un credito di droga vantato proprio da questi ultimi.

La ricostruzione della dinamica ha quindi consentito al Nucleo Operativo e Radiomobile di raccogliere gli elementi necessari affinché la Procura della Repubblica di Sassari potesse avanzare la richiesta di misura applicata proprio nel ieri pomeriggio, a carico di due soggetti già noti alle Autorità.

L’evento criminoso, oggetto dell’operazione di polizia giudiziaria, si è svolto il 25 ottobre u.s. allorquando i due sequestratori, dopo aver costretto la vittima a salire a bordo della loro autovettura, l’hanno condotta in una sperduta località di campagna. In quel luogo il giovane algherese è stato prima aggredito violentemente al volto e al corpo e poi minacciato di morte: lo scopo del sequestro e del successivo pestaggio riguardava proprio un debito di 300 euro, collegato all’approvvigionamento di una serie di dosi di sostanza stupefacente.

La Stazione Carabinieri di Villanova Monteleone ed il Nucleo Operativo e Radiomobile, dando quindi seguito all’ordine di cattura del Tribunale di Sassari, hanno immediatamente individuato i responsabili assicurandoli alla giustizia. Ma non solo. Durante le fasi della perquisizione locale svolta nei confronti di uno degli arrestati, i militari hanno individuato e sottoposto a sequestro ulteriore sostanza stupefacente del tipo marijuana, evidentemente prossima ad essere venduta per le strade della città.