Viaggi e sicurezza: Parigi è la capitale più insicura d’Europa per elevata criminalità

Le aziende del lusso francesi sono allarmate dagli attacchi ai turisti nella capitale da scippatori e borseggiatori. Molti gli italiani presi di mira. L'ultimo furto risale a lunedì pomeriggio quando un borseggiatore - con la scusa di chiedere una sigaretta - ha rubato un orologio Richard Mille da 800mila euro. È il 71esimo orologio di lusso sottratto da inizio anno a Parigi.

Nell’agosto del 2007, per il tentativo di un banale borseggio attuato da due malviventi, perdeva la vita un mite giornalista sportivo leccese di TeleRama, Sergio Vantaggiato, che era andato in vacanza nella Ville Lumière con la famiglia.

Viaggi e sicurezza: Parigi è la capitale d’Europa più rischiosa

Si sa che le capitali di ogni Paese sono le città a maggiore rischio criminalità, ma Parigi ora ha raggiunto il primato di capitale più a rischio. Non lo dicono le statistiche delle polizie ma il comitato Colbert, che riunisce 75 tra le maggiori aziende del lusso tra cui Chanel, Dior, Louis Vuitton e altri marchi, allarmati dai frequenti attacchi ai turisti nella capitale – tra cui molti italiani – da parte di criminali senza scrupoli.

L’ultimo furto

Oggi la polizia di Parigi ha mobilitato le sue forze per il furto di un orologio. La scelta è comprensibile, se si viene a sapere che l’oggetto in questione vale 800mila euro e che si tratta del 71esimo orologio di lusso rubato da gennaio, nel centro della capitale francese. L’ultimo furto risale a lunedì sera.

Un imprenditore franco-giapponese è stato avvicinato da un uomo, fuori dal suo hotel cinque stelle vicino agli Champs-Elysees, che, chiedendogli una sigaretta, gli ha sottratto il prezioso orologio svizzero Richard Mille, un Tourbillon diamond twister.

Il ladro, un uomo di 1 metro e 80 con indosso un parka, ha strappato l’orologio ed è fuggito a piedi. Nella fuga ha perso il suo telefono; questo permetterà agli investigatori di avere molte informazioni, oltre alle impronte digitali. L’hotel Napoleone offrirà inoltre le immagini di videosorveglianza. È stato proprio il direttore dell’hotel a trovare lo smartphone.

Il sindaco dell’ottavo arrondissement, Jeanne d’Hauteserre, ha spiegato che i furti di orologi e borsette preziosi:

È ormai una piaga, non c’è settimana senza un incidente di questo tipo nei pressi di hotel di lusso o sedi di istituzioni.

Il Comitato Colbert ha esortato il Governo ad agire, per debellare questa piaga sociale, per garantire la sicurezza dei cittadini, soprattutto dei turisti. Il Delegato Generale del Comitato Colbert, Elizabeth Ponsolle des Portes, ha dichiarato che la fuga dei turisti dalla capitale Parigi compromette i posti di lavoro. Siamo consapevoli, ha dichiarato inoltre, come il turismo estero è una manna per la nostra città e questa insicurezza è un attacco diretto contro il lavoro.

Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, invita i cittadini italiani a prestare la massima attenzione, possibilmente viaggiando in gruppo, ed evitando le periferie che sono i posti dove si annidano le gang criminali.