Sardegna. Mercato immobiliare: +6 % nei primi sei mesi del 2019

Cresce il mercato immobiliare in Sardegna nell’ultimo biennio, +8,2% nel 2018 rispetto all’anno precedente, +6 per cento nei primi sei mesi del 2019.

Nel 2018 il mercato immobiliare in Sardegna cresce dell’8,2 per cento con una leggera flessione nelle quotazioni (1,1 per cento) rispetto al 2017. È ciò che e-merge dalle “Statistiche regionali sul mercato immobiliare residenziale della Sardegna”, prodotto editoriale curato dalla Direzione Regionale dell’Agenzia del-le entrate, presentato oggi durante il Sardinia Fimaa Day, la giornata dedicata al grande mondo dell’intermediazione che si è tenuta oggi al T Hotel di Cagliari.

Alla giornata dedicata agli agenti immobiliari e mediatori creditizi della Sardegna, che si è tenuta in occasione del Consiglio Nazionale Fimaa Italia (per la prima volta riunito nel capoluogo sardo), hanno partecipato, tra gli altri, anche Bruno Vettore, uno dei maggiori protagonisti del real estate italiano, con espe-rienza trentennale al vertice di aziende come Tecnocasa, Pirelli Real Estate, Grimaldi e Gabetti, e l’assessore regionale all’Urbanistica Quirico Sanna.

È stata anche l’occasione per presentare i numeri delle compravendite nell’Isola: nel 2018 sono state 13.504. La crescita maggiore si è registrata nelle province di Oristano (+ 10 per cento) e di Sassari (+ 10,3 per cento). Quest’ultima provincia, insieme a quella di Cagliari vede il maggior numero di transazioni, (6122 Cagliari e 4991 Sassari). Numeri positivi anche per la provincia di Nuoro che registra un +6,4 per cento, con 1508 transazioni immobiliari.

La maggiore dinamicità del mercato tuttavia è dovuta all’incremento positivo di Oristano che nel 2017 aveva registrato un segno negativo. Le tipologia di case scelte per la compravendita, sia nel 2017 che nel 2018, sono quelle comprese tra i 50 e gli 85 mq. Solo a Oristano, la transazione preferita è quella su immobili gli 85 mq.

Dati 2019. Segnali positivi anche per l’anno in corso.Si registra per ora com-plessivamente un +6 per cento. Nel primo semestre del 2019 Cagliari e Sassari hanno fatto segnare nelle compravendite un +4,5 per cento. Oristano e Nuoro contano per ora un + 1,5 per cento. Salgono anche le quotazioni: Cagliari e Sassari crescono dello 0,5, Nuoro e Oristano toccano il 5 per cento.

“Si è partiti dalla merceologia per poi arrivare ai mediatori creditizi e immobiliari, che con grande spirito di collaborazione hanno esternato a tutti i presenti tutte le varie caratteristiche delle categorie rappresentate”, ha spiegato Marco Mainas, vi-cepresidente Fimaa, “per la prima volta la Fimaa si candida ad essere la federazione leader della mediazione. Ai numerosi presenti è stata illustrata anche la nuova opportunità di collaborazione con la più importante federazione degli agenti immobiliari dell’Ucraina. I dati sono stati positivi in termini di scambi commerciali, che restano invariati ma, di contro, abbiamo individuato leggeri cali di prezzo. Il sentiment del mercato immobiliare prospetta una positività anche per il prossimo periodo”.