Porto Torres:Equitazione, gran finale del progetto “Cavalcando l’onda” destinato ai bambini

Con il saggio finale, la consegna degli attestati e delle medaglie ricordo si è concluso ieri pomeriggio, nel maneggio gestito dal circolo ippico Equitazione Porto Torres, il progetto “Cavalcando l’onda”, sostenuto dall’Assessorato alle Politiche sociali. L’attività rientra tra le sei finanziate per giovanissimi over 65 dall’Amministrazione comunale con un bando pubblico promosso in estate.

L’iniziativa si è svolta principalmente nel Parco Chico Mendes, polmone verde che si affaccia sulla baia di Balai. Hanno partecipato circa trenta bambini, guidati da istruttori qualificati ed educatori, che hanno avuto la possibilità di approcciarsi all’equitazione. I bimbi hanno potuto anche socializzare durante i momenti di gioco e svolgere laboratori creativi aventi a tema la natura e il cavallo. L’appuntamento finale si è tenuto ieri sera nel maneggio dell’associazione, alla presenza dell’Assessora alle Politiche sociali, Rosella Nuvoli, dell’Assessora allo Sport, Mara Rassu, e del delegato provinciale del Coni, Lucio Masia. «L’esperienza è stata molto formativa per i bambini – sottolinea l’Assessora alle Politiche sociali, Rosella Nuvoli – perché hanno potuto conoscere questo sport grazie al programma dettagliato messo a punto dall’Equitazione Porto Torres, un’associazione che anche in passato si è dimostrata virtuosa nella realizzazione di progetti rivolti a ragazzi in difficoltà e per il contrasto al bullismo. Con i fondi messi a gara quest’estate abbiamo fatto un investimento sui giovani e sulle persone più anziane, un’esperienza che ripeteremo presto con un nuovo bando pubblico aperto alle associazioni di Porto Torres che verrà lanciato dal nostro assessorato». «L’equitazione riesce a creare relazioni molto forti e, al di là dei risultati sportivi, ha il merito di educare al rispetto verso gli animali, verso la natura e verso le altre personeRegole e disciplina – aggiunge l’Assessora – vengono insegnate dagli istruttori, ma è molto importante anche il ruolo svolto volontariamente dagli allievi più grandi che supportano l’associazione nelle attività didattiche». I bimbi, nella giornata finale, hanno realizzato disegni e dipinto i ferri di cavallo. Poi hanno indossato i caschetti e sono saliti in sella ai pony per completare, assistiti dagli educatori, un percorso disegnato appositamente per chi deve imparare i primi fondamentali dell’equitazione. Al termine c’è stata la consegna degli attestati e delle medaglie, seguita da una merenda a base di dolciumi.