Porto Torres: assegnata la gestione provvisoria del teatro ad una rete di associazioni

Saranno otto associazioni di Porto Torres a gestire, sino all’espletamento delle procedure di affidamento pluriennale, il Teatro comunale “Andrea Parodi”. L’associazione temporanea di scopo “Olimpia”, capofila La Camera Chiara, è formata da Musicando Insieme, Bsl Studio Danza, Cantori della Resurrezione, Coro Polifonico Turritano, Dietro le quinte danza, Madrigalisti Turritani e Complesso Musica Antiqua. Il raggruppamento ha presentato la proposta di gestione rispondendo al bando promosso dal Comune per favorire la cooperazione e valorizzare il patrimonio culturale.

«Diverse associazioni di Porto Torres hanno risposto al nostro appello, unendosi e manifestando la volontà di lavorare insieme. Sono molto soddisfatto – sottolinea il sindaco Sean Wheeler – e credo che per il teatro comunale possa aprirsi una bella pagina che vedrà protagoniste alcune delle principali realtà culturali del nostro territorio». L’affidamento sarà valido per la stagione 2019/2020 e comunque fino alla conclusione della procedura ad evidenza pubblica per la concessione pluriennale della struttura. L’oggetto dell’aggiudicazione, che diventerà definitiva nei prossimi giorni non appena termineranno le verifiche amministrative, è la gestione del teatro ai fini della sua valorizzazione e utilizzo, con iniziative che permettano di mantenerlo vivo e partecipato, privilegiando la sinergia con associazioni e gruppi locali. «Il teatro ha una sala-platea di 625 posti a sedere e ha delle importanti potenzialità che finalmente anche le nostre associazioni turritane, molte delle quali con un’esperienza di decenni nel settore, potranno cogliere direttamente. L’auspicio era proprio che le realtà locali si unissero per presentare una proposta e così è stato. Devo ringraziare gli uffici – ha aggiunto l’assessore al Patrimonio, Marcello Zirulia – che si sono attivati tempestivamente per recepire gli indirizzi. Il teatro ospiterà una serie di attività culturali polivalenti, rappresentazioni teatrali, di danza, concerti musicali e produzioni audiovisive. Un’offerta diversificata che contribuirà al rilancio della struttura per mano di operatori di Porto Torres». Il programma presentato dall’Ats Associazione Olimpia prevede la realizzazione di quattro coproduzioni che vedranno impegnati più soggetti culturali. A queste si aggiungeranno rassegne corali, spettacoli di danza rivolti anche agli studenti delle scuole, concerti strumentali, recital, eventi a scopo benefico, incontri letterari. La proposta prevede, inoltre, l’utilizzo del teatro come centro di promozione della cultura grazie a laboratori teatrali, studio del palcoscenico, corsi di tecnico del suono, workshop di danza e canto, laboratori orchestrali. Prevista anche la collaborazione con operatori culturali del territorio per alcuni speciali matinée con le scuole, da realizzare nel corso del 2020.