Il 13 ottobre a Cagliari la chiusura della XIV^ edizione del festival Tuttestorie

Domenica 13 ottobre giornata di chiusura per la quattordicesima edizione del Festival Tuttestorie di Letteratura per Ragazzi. Quasi 70 gli appuntamenti in calendario con un programma ricchissimo che avrà inizio alle ore 10, negli spazi dell’EXMA. A partire dalle ore 20 grande festa finale con La Terra di tutti, un rituale di rimescolamento di terra sarda e terre dal mondo, con una truppa di bambini terribili guidati da Catia Castagna su testi e filastrocche di Bruno Tognolini, autore anche della Marcia della Terra, colonna sonora originale del festival con le musiche di Antonello Murgia.

Un ricco cartellone che, oltre l’EXMA, coinvolgerà anche il Teatro Massimo, la Basilica di San Saturnino, Sa Manifattura, il Giardino Fronte EXMA e il Micibo Cat Cafè.

L’EDIZIONE 2019

In programma incontri, laboratori, spettacoli, narrazioni, performance, installazioni ed eventi speciali, in un intreccio fra diverse forme d’arte e discipline. L’edizione 2019, che ha ottenuto la Effe Label, marchio di qualità riconosciuto ai principali festival europei, prevede circa 420 appuntamenti rivolti ai bambini e ragazzi da 0 a 16 anni e adulti curiosi, con 90 ospiti fra scrittori, illustratori, artisti, narratori, musicisti, attori, danzatori, scienziati, giornalisti. Molto nutrito il programma scuole, con 270 appuntamenti dedicati alle classi dalla scuola dell’infanzia alla secondaria e 15.000 studenti già iscritti a partecipare. Molto nutrita la truppa delle magliette colorate, i 260 volontari, fra amici del festival e studenti agli studenti dell’alternanza scuola-lavoro degli istituti Brotzu, Convitto Nazionale, Dettori, Foiso Fois, Giua, Motzo, Pitagora, Siotto, E, che animano lo spazio dell’EXMA.

IL PROGRAMMA DI DOMENICA 13 OTTOBRE

Questi gli ospiti della giornata: Bruno Tognolini, Catia Castagna, Arrogalla, Francesca Romana Motzo, Evelise Obinu, Les Friches, Punti di Vista, Beatrice Pucci, Sardegna Film Commission, Bande A Parte & Densa, Elisabetta Garilli, Alessia Canducci, Alessandro Olla, Eva Rasano, Serena Trevisi Marceddu, Francesca Amat, Federica Buglioni, Tecnoscienza, Carlo Carzan, Daniela Cimino, Giorgia Cadeddu, Alessandro Serra, Monica Serra, Davide Morosinotto, Beniamino Sidoti, Christian Hill, Andrea Vico, Manlio Castagna, Cucia Vaccarino, Emanuele Scotto, Alessandro Carboni, Chiara Castaldini, Sualzo, Silvia Vecchini, Federico Appel, Elena Iodice, Giulia Casula, Francesca Lilliu, Daniela Melis, Alessandro Riccioni, Sonia Basilico, Beatrice Pucci, Giampiero Guttuso, Antonello Murgia, Giancarlo Biffi, Davide Longo, Isabella Labate, Paolo Cesari.

Il programma della giornata inizia alle 10 con i laboratori per bambini dai 12 mesi in su, dedicati ai primi contatti con la musica e i suoni all’esplorazione dei linguaggi digitali con Beatrice Pucci in collaborazione con Sardegna Film Commission.

Cosa accadrebbe se da un giorno all’altro le montagne, i fiumi e laghi, la flora e la fauna del mondo scomparissero? A cura di Bande A Parte & Densa un laboratorio per bambini dagli 8 ai 10 per interrogarsi su cosa fare e cosa dire in un caso come questo, a partire dal libro Manifesto Segreto di Guido Scarabottolo e confrontandosi con il movimento Fridays for Future. Le danze da tutto il mondo sono uno dei leit motiv di Tuttestorie e Francesca Amat all’arte coreutica per i bambini dai 4 ai 100 anni dedica il laboratorio Terra Terra! Ti faccio il solletico (dalle 10.30 nella Sala Zizù). Ancora alla terra, ma questa volta ai suoi colori, è ispirato il laboratorio che Daniela Cimino e Giorgia Cadeddu hanno progettato a partire dal bellissimo Foglie di Tom Frost.

Tuttestorie non poteva trascurare una ricorrenza come quella dei 500 anni dalla morte di Leonardo Da Vinci per scoprire, insieme a Carlo Carzan, Davide Morosinotto, Beniamino Sidoti e Christian Hill, come il grande Leonardo, attraverso le sue straordinarie invenzioni si sia occupato e come del rapporto con la terra. Alle 11.30 La sfida di Greta, incontri e videoclip sulla sostenibilità realizzati dai ragazzi, con Andrea Vico, Manlio Castagna, Christian Hill e Lucia Vaccarino e il gruppo di Friday for Future di Cagliari, a cura di Book On a Tree, in collaborazione con Sardegna Film Commission. Una gita insolita illuminata dalle stelle e dalla luna è quella che propone Emanuele Scotto alle 11.45 nella Tenda Suegiù per i piccoli dai 3 ai 5 anni. Disegna, scava, nascondi, ritrova. Una capsula del tempo piena di fumetti è il titolo del laboratorio a cura di Sualzo e Silvia Vecchini in programma alle 11.45: un incontro per raccontare in piccole favole le cose che ogni bambino ama più di tutto, per conservarla in una specie di capsula del tempo. Alle 12 ultimo appuntamento della mattina Un viaggio molto movimentato, laboratorio a cura di Federico Appel.

Il programma dell’ultima giornata riprende nel pomeriggio. Tra i tanti, alle 15.30, Naturalisti in cucina, cantiere dei frutti, laboratorio a cura di Federica Buglioni e Bosco Arcobaleno a cura di Giulia Casula. In Animali e altri architetti i bambini tra gli 8 e gli 11 anni scopriranno la straordinaria maestria con cui gli animali costruiscono i loro rifugi (ore 16 nella Tenda dell’Albero). Dalle ore 17 i laboratori Perché non fiorisci, a cura di Daniela Melis, Un dialogo Fenomenale un incontro con Alessandro Riccioni e Sonia Basilico.

Sempre alle 17 Antonello Murgia e Bruno Tognolini incontrano il pubblico per raccontare come da sette anni come nascono i canti di Tuttestorie. Alle 18.30 Giancarlo Biffi presenta il nuovo capitolo della sua saga su Gufo Rosmarino e alla stessa ora La montagna pirata, incontro con Davide Longo. E sempre alle 18.30 Caterina cammina cammina, narrazione con musica con Elisabetta Garilli e Alessia Canducci, Davvero eravamo noi?, incontro con Isabella Labate e Paolo Cesari, coordinato da Beniamino Sidoti.

La quattordicesima edizione del festival si chiude a partire dalle ore 20 con la grande festa finale Terra di tutti durante la quale le terre che da tutto il mondo sono giunte a Cagliari, verranno mischiate alle terre della Sardegna. E tutti potranno portarla a casa e piantarvi fiori.