Fondazione Oristano: le cinque proposte per diffondere storia e cultura oristanesi

La Fondazione Oristano si apre alle scuole e lancia un programma di proposte didattiche, per diffondere la conoscenza della storia e delle ricchezze culturali della città e della Sardegna.

Il programma della Fondazione Oristano

Cinque le proposte per le scuole: dalle visite guidate a due tipi di laboratori didattici, dalle lezioni di storia della Sardegna ai percorsi per le competenze e l’orientamento.

L’iniziativa della Fondazione Oristano è finalizzata alla valorizzazione e promozione del patrimonio culturale della città di Oristano, con l’intento di rafforzare il rapporto con il mondo della scuola – osserva l’Assessore alla Cultura Massimiliano Sanna. – In questo modo, la Fondazione Oristano risponde a uno dei principali motivi per i quali è nata: diventare un luogo propulsivo per la cultura oristanese, punto di incontro e valorizzazione della nostra storia, aprendosi alla città per favorire la piena conoscenza del nostro passato, sin dalle giovani generazioni.

fondazione oristano

L’aver messo a sistema il complesso dei beni culturali comunali ne favorisce una fruizione più razionale e produttiva – aggiunge il Direttore della Fondazione Oristano Francesco Obino. – Le attività didattiche, le visite guidate e i laboratori al Museo, al Centro di Documentazione della Sartiglia, in Pinacoteca e nell’Archivio Storico Comunale, oltre a costituire un importante strumento di conoscenza, rappresentano delle vere lezioni di cittadinanza e consapevolezza del nostro patrimonio culturale, una ricchezza che le giovani generazioni devono imparare a conoscere affinché se ne possa garantire la salvaguardia e il rispetto.

Visite guidate

Le visite guidate proposte riguardano l’Antiquarium arborense, al centro storico cittadino, all’archivio storico comunale, al Centro di documentazione della Sartiglia, alla Pinacoteca comunale Carlo Contini e alla Torre costiera di Torre Grande.

Laboratori didattici

I laboratori didattici sono rivolti agli alunni delle scuole elementari e medie. Riguardano: cibi antichi e pintaderas (all’Antiquarium analisi di usi e costumi delle popolazioni antiche, pietanze e ricette, e laboratorio tattile con riproduzione su tavolette di argilla dei decori delle pintaderas, stampi utilizzati per decorare il pane); la storia, l’utilizzo, le forme, i decori e le tecniche di decorazione della ceramica, partendo dai reperti dell’Antiquarium Arborense; la scoperta del museo tattile con gli studenti che dopo aver indossato una maschera cercheranno di memorizzare, solo attraverso il tatto, e successivamente riconoscere alcuni oggetti.

fondazione oristano

Altri due laboratori consentiranno di scoprire le attività ludiche nell’antichità e i tipi di scrittura utilizzati in antichità. Alla dea madre mediterranea (divinità adorata anche in Sardegna in epoca prenuragica) e al gladiatore romano saranno dedicati altri due laboratori. La ricca offerta è completata dai laboratori dedicati ai retabli custoditi presso l’Antiquarium Arborense, ai castelli medievali, allo stemma della Corona di Spagna e agli scavi archeologici.

Un diverso tipo di laboratorio è rivolto alle scuole primarie ed è inserito nell’ambito del Progetto Iscol@. Si intitola “Raccontami storie meravigliose” e si propone di trasmettere ai partecipanti la passione per il patrimonio artistico, paesaggistico e culturale attraverso gli importanti strumenti della narrazione e della scrittura. Alla fine del percorso, i partecipanti avranno appreso i dati per cimentarsi nella scrittura e sapranno strutturare brevi racconti ambientati nei monumenti cittadini e divulgati attraverso il portale MuseoOristano.

fondazione oristano

Storia della Sardegna

Con la quarta proposta didattica la Fondazione Oristano, con gli operatori dell’Antiquarium Arborense, propone lezioni di storia della Sardegna con presentazione, lezioni frontali e successivamente riferimenti e analisi specifiche dei reperti custoditi all’Antiquarium, all’Archivio storico comunale e al Centro di documentazione della Sartiglia riferiti ai vari periodi storici (preistoria, età nuragica, fenicio-punica, romana, medievale, moderna, spagnola).

Orientamento

L’ultima proposta riguarda i percorsi per le competenze trasversali e per l’orientamento (ex alternanza scuola lavoro) ed è rivolta agli istituti superiori per la formazione sulla gestione, valorizzazione e fruizione dei beni culturali materiali ed immateriali di Oristano.