Desulo: il 1° novembre, Premio Letterario della Montagna “Montanaru” 2019

Programma del Premio Letterario della Montagna “Montanaru” XXVIII Edizione 2019, 1 novembre ore 16:30 presso la sala conferenze dell’Istituto Comprensivo Tavola rotonda. Sardegna, sardismo e autonomia.

Intervengono: Christian Solinas, Presidente della Regione Sardegna, Emiliano Deiana, Presidente Anci Sardegna, il giornalista Anthony Muroni, l’ex Sindaco di Desulo Salvatore Liori, lo storico Francesco Casula. Coordina Lucia Cossu. Alle ore 17:30 si terrà la Premiazione dei vincitori da parte della commissione giudicatrice e lettura degli elaborati.

La manifestazione inizierà con i saluti dell’Assessora alla cultura di Desulo, Antonella Frongia, l’intervento del Sindaco di Desulo, Gigi Littarru. Ci sarà un reading musicale di Monica Corimbi. Presenta la manifestazione Lucia Cossu.

La giuria del Premio è così composta: Anthony Muroni in qualità di Presidente, Franca Marcialis, Francesco Casula, Lucia Cossu, Giancarlo Casula e Salvatore Liori come componenti esperti.

I vincitori dell’edizione 2019

Per la sezione A, poesia in lingua sarda:

  1. Franco Sotgiu di Oristano con la poesia Punna ‘e Libertade;
  2. Franco Piga di Loiri (OT) con Fogu;
  3. Angelo Maria Ardu di Flussio con Cando su filu si segat.

Menzioni:

  • Sebastiano Cau di Sorgono con S’anghelu ‘e sa lughe;
  • Alessandro Natali di Tonara con Tzitade;
  • Mariatina Battistina Biggio di Calasetta con me Vedàiva figgètta.

Per la sezione B, prosa in lingua sarda:

  1. Michele Podda di Cagliari con Su piponzu;
  2. Giancarlo Secci di Nurri con Unu pilloni colori de nuxedda;
  3. Giovanni Piga di Nuoro con Franzischeddu.

Menzioni:

  • Giovanni Piredda di Calangianus con Lu bandiadori e lu frailaggju;
  • Andrea Meleddu di Sorgono con Perdas de làcana;
  • Domenico Battaglia di La maddalena con Supra u celu…liggèr.

Per la sezione C, poesia in lingua sarda desulese:

  1. Anna Laura Floris con Sa torrada;
  2. Antonio Natale Deidda con Amargura de s’urtima di ‘e s’annu;
  3. Angelo Floris con Fantasias.

Menzioni:

  • Sebastiano Michele Loddo con Maista in eternu (A sa maista Graziella);
  • Salvatore Frau con Notte fritta;
  • Salvatore Gioi con Mamma addolorada;
  • Flavio Liettera con Notte d’Ennargentu.

Quest’anno il Premio Montanaru si snoderà nei prossimi mesi invernali e primaverili con presentazioni di libri, romanzi e dibattiti sulla storia e sulle peculiarità della nostra isola. Un autunno di Poesia e Letteratura e “Storia e storie di Sardegna“, questo il titolo della lunga stagione di approfondimenti.

Montanaru