Dal 16 al 20 ottobre cinque giorni di eventi con ospiti d’eccezione per la  fase conclusiva del“Galtellì Literary Prize”

Premio speciale della giuria a Caterina Murino

Più informazioni su

Il borgo di Galtellì si prepara alla cerimonia di premiazione del concorso letterario dedicato a Grazia Deledda, che avverrà in prossimità della V Giornata Europea dei Parchi Letterari. Un nutrito programma di eventi animerà i luoghi significativi del paese tra rievocazioni storiche, incontri letterari, laboratori per le scuole, tour guidati, tavole rotonde, proiezioni, concerti. Molte le novità introdotte in questa edizione, tra le quali spicca il “Premio Speciale” della giuria, che verrà consegnato all’attrice Caterina Murino durante la cerimonia.

 La terza edizione del Premio Internazionale “Galtellì Literary Prize” si avvicina al clou della programmazione e c’è grande attesa per la premiazione dei vincitori delle due sezioni, che avrà luogo la sera del 19 ottobre. Tra le novità il “Premio Speciale” della giuria, destinato a un esponente del panorama culturale che si sia distinto per l’attenzione verso la figura di Grazia Deledda.

Il premio andrà a Caterina Murino, che in questi ultimi anni ha più volte portato sul palcoscenico la scrittrice nuorese, come ricorda la presidente di giuria Neria De Giovanni: «Abbiamo deciso di assegnare il Premio Speciale della giuria a Caterina Murino per l’attività di valorizzazione della figura di Grazia Deledda attraverso il teatro. In particolare, cito lo spettacolo Canne al vento – paesaggi sonori, prodotto dalla compagnia teatrale Il Crogiuolo con la regia di Rita Atzeri, andato in scena lo scorso anno, ma anche la lettura di brani tratti dalle opere della Deledda a Parigi. Attività che sono perfettamente in linea con i principi ispiratori del “Galtellì Literary Prize”, che si propone di diffondere quanto più possibile l’opera della scrittrice anche all’estero.»

Particolarmente soddisfatto il sindaco di Galtellì, Giovanni Santo Porcu: «Stiamo lavorando da alcuni anni per ricollocare l’opera e la figura di Grazia Deledda nel posto che merita, ossia fra i grandi della letteratura mondiale. Caterina Murino, con il suo lavoro, persegue il nostro stesso fine tenendo sempre vivo l’interesse verso la scrittrice anche al di fuori della Sardegna. È per noi un onore averla come ospite e consegnarle il premio che la giuria le ha voluto assegnare per questo suo impegno.»

Attorno alla cerimonia di premiazione gravitano numerosi altri eventi altrettanto significativi. Un segnale di cambiamento nell’organizzazione del Premio, che si apre a un pubblico più ampio rispetto alle due edizioni precedenti, come precisa Porcu: «Cerchiamo di avvicinare le persone di tutte le età alla figura della Deledda. E lo facciamo con un programma che prevede attività per bambini, rievocazioni storiche, momenti di confronto sull’opera della scrittrice ma anche intrattenimento musicale, con il concerto di Enzo Favata per esempio.»

Cultura nel senso ampio del termine, dunque, ma non autoreferenziale: «Il Premio ha bisogno di essere ossigenato da nuova verve – prosegue Porcu – e ci siamo affidati al Club di Jane Austen e a Giuditta Sireus affinché gli dessero quel brio che spesso manca in manifestazioni di questo genere.» Una cultura non elitaria che contribuisca a diffondere sempre più e ovunque l’opera della scrittrice Premio Nobel. «Quest’anno abbiamo voluto dare un segnale di grande cambiamento, conferendo all’evento una nota frizzante che fosse vicina ai giovani e, nel contempo, desse a Grazia Deledda il giusto riconoscimento con la presenza di personaggi importanti che, ciascuno nel proprio ambito, diffondono cultura e contenuti di qualità in Sardegna, in Italia, nel mondo. La stessa attività svolta da Grazia Deledda in ambito letterario, grazie alla sua straordinaria lungimiranza e capacità creativa», conclude Porcu.

IL PROGRAMMA

Si comincia il 16 e 17 ottobre con la rassegna “Aspettando il premio…”. La mattina di entrambi i giorni sono previsti i laboratori con le scuole curati dall’Associazione InCoro. Il pomeriggio del 16, alle 18.30, presso la biblioteca comunale, Gesuino Nemus presenta Il catechismo della pecora. Ad accompagnare l’evento saranno la voce e la musica di Claudia Aru.

Il giorno seguente, stesso luogo e stesso orario, sarà la volta di Piergiorgio Pulixi che presenterà il suo ultimo romanzo, L’isola delle anime, con Giuditta Sireus.

Particolarmente ricco il programma delle giornate successive:

– 18 ottobre, sala conferenze dell’anfiteatro comunale

  • Alle 17.30 ci sarà l’inaugurazione delle giornate del premio con gli interventi del sindaco di Galtellì, Giovanni Santo Porcu, della presidente della giuria del premio, Neria De Giovanni, e del presidente dei Parchi Letterari, Stanislao De Marsanich.
  • Alle 18.00 avrà luogo l’inaugurazione della mostra “Andando via. Omaggio a Grazia Deledda” alla presenza dell’ideatrice del progetto, Giuditta Sireus, delle tessitrici Rita Soro e Maria Rita Vacca, e del regista Francesco Casu. Seguirà la proiezione del documentario dedicato al progetto.
  • Alle 21.30 verrà proiettato il film “L’uomo che comprò la luna” alla presenza del regista Paolo Zucca e degli attori Benito Urgu e Jacopo Cullin.

– 19 ottobre

  • La mattina sarà arricchita dal tour guidato animato “Passeggiando con Grazia” (durata di circa 2 ore, costo 10 euro, prenotazione necessaria). La partenza è prevista alle 9.30 dalla chiesa di San Pietro. Si consiglia abbigliamento comodo.
  • Alle 16.30, la biblioteca comunale ospiterà il laboratorio di fumetto per bambini dagli 8 ai 12 anni “Efix cammina”, a cura di Bruno Olivieri. La partecipazione è gratuita previa prenotazione. Ai piccoli è richiesto di portare con sé l’occorrente per disegnare (album e astuccio con pastelli, matita, gomma e temperino).
  • Alle 18.00, presso la sala conferenze dell’anfiteatro comunale, il momento tanto atteso: la Cerimonia di premiazione della III edizione del “Galtellì Literary Prize”, in cui si scopriranno i nomi dei vincitori. Durante la serata verrà consegnato anche il Premio Speciale della giuria a Caterina Murino.

Presenta l’evento lo scrittore Flavio Soriga.

  • La serata si chiude con il concerto in solo di Enzo Favata “Starship – La nave delle stelle”. L’appuntamento è per le 21.30 presso il museo etnografico “Sa domo ’e sos Marras”.

– 20 ottobre

Le manifestazioni del 20 ottobre sono organizzate in collaborazione con I Parchi Letterari e con il patrocinio della Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO in occasione della “V GIORNATA EUROPEA DEI PARCHI LETTERARI”, un evento nato con lo scopo di celebrare i luoghi che hanno ispirato gli autori e che questi hanno immortalato nelle loro opere. Attraverso questa iniziativa, la fruizione del luogo letterario diventa strumento di conoscenza del territorio, anche nell’ottica dello sviluppo turistico, valorizzando nel contempo la produzione letteraria orale e scritta, la storia, la tradizione, l’enogastronomia.

A questo genere di attrattive è quindi dedicata la giornata conclusiva della III edizione del Premio Letterario Internazionale “Galtellì Literary Prize”.

  • Si inizierà alle 10.00 presso la chiesa di San Pietro con le attività di rievocazione medioevale (laboratori, esposizioni, simulazioni di duelli, danze e dimostrazioni) curate dalle associazioni Memoriae Milites, Sala d’Arme “Le quattro porte”, Sagittarii Vagantes.
  • Alle 10.30, la sala conferenze dell’anfiteatro comunale ospiterà “Chiacchierando di Grazia”, una tavola rotonda con i giurati del premio e le donne del Club di Jane Austen Sardegna. Coordinerà l’evento la giornalista Alessandra Ghiani.
  • Alle 16.00, con partenza dall’anfiteatro comunale, sarà la volta del tour guidato “Galtellì: alla scoperta del borgo” (durata di circa 2 ore, costo 10 euro). Anche in questo caso si consiglia abbigliamento comodo e si ricorda che è necessaria la prenotazione.
  • Alle 18.30, presso l’esterno della chiesa di San Pietro, si assisterà alla rievocazione medioevale del Processo pubblico di un reo confesso secondo la Carta de logu di Eleonora d’Arborea. A seguire, alle 19.30, all’interno della chiesa ci sarà la “Cerimonia di Investitura di un Cavaliere” con l’accompagnamento musicale del coro Voches ’e Ammentos.
  • Alle 21.00, presso il Castello Malicas, chiuderà l’intera rassegna culturale l’evento enogastronomico “I sapori della letteratura”: i romanzi di Grazia Deledda nelle creazioni culinarie della chef Marina Ravarotto (degustazione letteraria su prenotazione, costo 20 euro).

 

Più informazioni su