Carbonia: domenica 27 ottobre un Corto Teatrale al Nuraghe Sirai

Archeologia e Teatro, un connubio perfetto. Domenica 27 ottobre, alle ore 17, si potrà partecipare al corto teatrale presso il Nuraghe Sirai di Carbonia, a cura della compagnia teatrale “Il Crogiuolo” e della Cooperativa Sistema Museo, gestore del circuito museale cittadino. Sarà un’esperienza unica e coinvolgente dal titolo “Incontri. Ge est nudda s’ospitalidadi!”.

L’area archeologica fa parte del Parco Archeologico di Monte Sirai-Nuraghe Sirai e del Sistema Museale di Carbonia (SiMuC). Lo scavo del Nuraghe Sirai, caso scientifico di eccezionale importanza, diventa lo sfondo di un divertente spettacolo. Utilizzando la forma itinerante del dramma a stazioni, ricostruisce ipotetici momenti di vita quotidiana all’interno dell’insediamento in cui si trovano a convivere, nel 600 a.C., due diverse civiltà, la nuragica e la fenicia. Alla musica delle launeddas, eseguita dalla suonatrice Enrica Puggioni, è affidato il compito di condurre il pubblico da una stazione all’altra. La regia del corto è di Rita Atzeri.

Protagonista della vicenda è il mercante fenicio Hiram: partito dalla sua città di Tiro, nel Libano, dopo un lungo viaggio arriva al Nuraghe Sirai. Curiosità, risate e malintesi prenderanno vita in un luogo in cui due grandi culture si intrecciano.

I sei attori che prenderanno parte al corto teatrale sono Marta Gessa, Antonio Luciano, Giulia Maoddi, Daniela Vitellaro, Laura Zedda e Fabrizio Zucca.

Il costo del biglietto è di 8 euro a persona.

La prenotazione è obbligatoria al tel. 0781 1867304 / 345 8886058 (chiuso il lunedì).

Biografie degli attori

Marta Gessa

Inizia il suo percorso artistico, dalla danza dapprima quella classica e poi quella contemporanea, frequentando diversi stage con maestri internazionali come Ludmill Cakalli, Aurora Licitra, Ilir Shaqiri e Matteo Bittante. Nel 2007 si avvicina alla prosa iniziando un nuovo percorso con vari maestri, fra cui Luciano Marongiu, Roberta Locci, Fausto Siddi, Elisabetta Podda, Rosalba Piras e Marta Proietti Orzella. Dal 2016 inizia a lavorare come attrice per Il Crogiuolo di Rita Atzeri, dove riscopre e si innamora del teatro ragazzi e dal 2018 inizia a fare da assistente nei laboratori per bambini e ragazzi della compagnia.

Antonio Luciano

Nasce a Cagliari il 30 agosto del 1988. Da universitario si avvicina nel 2011 al mondo del teatro, animato da semplice curiosità, e ne rimane talmente affascinato al punto di prendere la decisione di farne la sua professione. Così, con continuità, si forma e collabora con diverse realtà del panorama teatrale sardo, tra le varie prendendo parte alla fondazione del progetto di ricerca C.R.A.M. di Teatro dell’Elefante. Ad oggi si forma e collabora con il Crogiuolo di Rita Atzeri, con il quale lavora attivamente.

Giulia Maoddi

Nasce a Cagliari nel 1987. Si avvicina al mondo del teatro grazie ai laboratori universitari tenuti da Gaetano Marino. Nel corso degli anni collabora con alcune realtà teatrali del cagliaritano tra cui Ferai Teatro e Asmed. Da quasi un anno collabora con Il Crogiuolo, compagnia con la quale ha debuttato a Giugno con uno spettacolo di teatro ragazzi.

Daniela Vitellaro

Classe 1991, orrolese di nascita e cagliaritana d’adozione, dove approda per motivi di studio nel 2010, laureandosi in Scienze e Tecniche Psicologiche nel 2017. Ma la sua vera passione è la recitazione, muove i suoi primi passi in questo mondo proprio nel paese natio all’età di 11 anni, con il maestro Alessandro Olla. Il percorso non si interrompe praticamente più, fino a fare la conoscenza con il regista Paolo Angioni, con il quale studia e collabora da 2013 ad oggi. Continua la sua formazione, inoltre, con importanti professionisti nazionali ed internazionali. Recita in diversi cortometraggi e fa da comparsa in importanti set cinematografici. Da due anni collabora stabilmente come attrice con la regista Rita Atzeri del Crogiuolo.

Laura Zedda

Nata a Cagliari l’8 dicembre 1983, inizia la mia formazione al teatro Riverrun di Cagliari, con esibizioni in strada come statua vivente. Si dedica per anni allo studio della danza contemporanea e poi classica, passando per il flamenco, e iniziando a collaborare con Il Crogiuolo di Cagliari, diretto da Rita Atzeri e il Teatro lirico di Cagliari.

Fabrizio Zucca

Nasce a Cagliari il 24 settembre 1985 e inizia la sua esperienza artistica come attore teatrale nel 2011. Comincia quasi subito a lavorare come professionista, si muove nella realtà laboratoriale isolana e non, con numerosi workshop, masterclass ed intensivi con professionisti. Studia canto moderno, danza, recitazione, dizione e ortoepia. Lavora e sperimenta più metodi e scuole di pensiero (Stanislavskij, Grotowsky, Laban, Strasberg e altri), per poi avvicinarsi nel 2017 alla recitazione cinematografica, al doppiaggio e allo speakeraggio radiofonico.