Calasetta. Verrà inaugurato sabato 19 al Museo MACC la rassegna internazionale ON PAPER

Inaugura sabato 19 ottobre 2019 alle ore 18:00 al Museo MACC di Calasetta la rassegna internazionale ON PAPER – Incisione e fotografia tra Sardegna, Europa e Americhe.

Inaugura sabato 19 ottobre 2019 alle ore 18:00 al Museo MACC di Calasetta la rassegna internazionale ON PAPER – Incisione e fotografia tra Sardegna, Europa e Americhe.

Domenica 20 ottobre alle 11:00 sempre al MACC, si parlerà del ruolo della grafica della fotografia e del cinema nel contemporaneo durante una tavola rotonda che vedrà, tra gli altri, l’intervento di artisti, curatori e storici dell’arte.
Alle ore 12:30 le porte dello studio d’artista del progetto residenze internazionali verranno aperte al pubblico per conoscere il lavoro e l’esperienza in residenza di Julius Heinemann, artista tedesco apprezzato a livello internazionale, ospite della Fondazione MACC da circa due mesi.
Sempre domenica 20 ottobre alle 20,30 al MACC, ci sarà la proiezione del film di Raffaella Rivi Più della vita.

Il museo MACC per il secondo anno consecutivo ospita la rassegna internazionale ON PAPER a cura di Casa Falconieri, Centro di Sperimentazione e Ricerca attivo a livello internazionale nella promozione e valorizzazione delle arti grafiche. La collaborazione tra Casa Falconieri e il museo della Fondazione MACC, come una delle due sedi della rassegna internazionale ON PAPER, porta a Calasetta e successivamente a Cagliari, al Castello di San Michele, opere e artisti nei mesi di ottobre – gennaio per una rassegna/simposio sull’incisione contemporanea e sull’opera su carta, che estende e arricchisce la stagione espositiva dei musei.

Il progetto al MACC percorre oltre cinquant’anni di storia dell’arte incisoria. Lo fa attraverso le opere di artisti e fotografi quali Sandro Bracchitta, Elisa Bertaglia, Sean Caulfield, Carolina Ceca, Mario Dondero, Franco Fontana, Salvatore Ligios, Gabriella Locci, Pavlo Makov, Alberto Marci, Ferdinando Scianna, Koichi Yamamoto, articolando lo spazio in modo da creare il dialogo tra una parte moderna e ormai storicizzata dell’incisione e della fotografia internazionale e una di ricerca attuale e sperimentale, in dialogo con un nucleo scelto di opere della Collezione Permanente della Fondazione MACC.

L’esposizione è per il museo un importante momento dedicato al principale “medium” della propria collezione permanente: la carta. È inoltre un omaggio alle pratiche incisorie di cui Ermanno Leinardi, fondatore del museo MACC e donatore della collezione, fu maestro indiscusso ottenendo importanti riconoscimenti a livello nazionale e internazionale.

Il racconto visivo, il succedersi delle opere e il loro dialogare, prendono forza dal confronto tra le culture e gli artisti che hanno operato, e operano ancora oggi, in modo significativo nel mondo dell’arte e in particolare in quello delle pratiche incisorie e della fotografia, aprendo, con la loro ricerca, nuovi possibili percorsi.

Sempre al piano terra è allestito il Laboratorio di incisione di Casa Falconieri, che durante il periodo dell’esposizione sarà operativo con attività di dimostrazione e didattica, sia di base che professionale, di ricerca artistica e stampa. Nel Laboratorio, alle pareti, è presente una selezione di opere di artisti che hanno sperimentato nel Centro di Ricerca di Casa Falconieri.

Il progetto ON PAPER, di cui Casa Falconieri è artefice del progetto scientifico e artistico, nasce per valorizzare e diffondere l’opera d’arte su carta nella pratica estetica contemporanea; un momento di riflessione internazionale che accoglie alcuni dei principali artisti che svolgono ricerca utilizzando questo medium scelto per la sua duttilità, il suo essere supporto e materia dalle grandi potenzialità artistiche derivanti dalla possibilità di essere opera unica quanto multiplo.

Inteso come uno sguardo sui territori del segno, ON PAPER racconta un momento internazionale di ricerca e di analisi mirato alla promozione e diffusione della grafica d’arte contemporanea, e della fotografia, ma, allo stesso tempo, formula il punto di incontro tra il pensiero artistico, l’evoluzione concettuale e tecnologica, i nuovi sistemi nella ricerca e nell’incisione contemporanea, e nella fotografia, individuando la Sardegna quale punto d’incontro di realtà internazionali.

Collaborazioni internazionali
L’opera grafica originale e la fotografia saranno protagoniste di questo progetto che prevede l’articolazione di attività strettamente connesse quali: laboratori di sperimentazione e laboratori di base, incontri e confronti tematici, residenze d’artista, esposizioni, film e cortometraggi sull’arte, presentazioni di libri e cataloghi secondo un calendario in preparazione.

Oltre alla Fondazione MACC, partner del progetto per il secondo anno consecutivo, sono tante le collaborazioni di importanti istituzioni italiane e di altri paesi tra queste: Colophon Arte di Egidio Fiorin (Italia), Edizioni il Salice di Locarno (Svizzera), ArteInversion di Madrid (Spagna), Cartavetra di Firenze, Collezioni private e pubbliche internazionali, Archivio Fotografico Salvatore Ligios (Italia), Musei Civici Cagliari, Regione Autonoma della Sardegna, Fondazione di Sardegna, Comune di Cagliari, Città Metropolitana di Cagliari.