A Cagliari la presentazione del libro di Elisa Nivola “Pedagogia e non violenza” curato da Alberto Contu

Proiezione di un’intervista-video a Elisa Nivola a cura di Wanda Piras allieva della prof. Elisa Nivola e Pia Brancadori della Circola nel Cinema Alice Guy

Intervengono

Wanda Piras  –  Centro di Documentazione e Studi delle Donne

Alberto Contu – Curatore del volume, esperto in Filosofia ermeneutica del diritto

Francesco Casula – Esperto di cultura e lingua sarda

Sito  qui

Pedagogia e nonviolenza è la sintesi del pensiero e della lezione di Elisa Nivola (1926-2008), la più importante pedagogista sarda del secondo Novecento, e una delle figure più originali germinate nel solco del magistero di Aldo Capitini e Danilo Dolci.

La lezione di Elisa Nivola nella sua felice inattualità potrebbe oggi suggerire parecchie soluzioni alle questioni più scottanti del nostro tempo, nell’ottica di ri-orientare l’approccio alla politica, e soprattutto di rileggere con nuove categorie la dimensione locale come plusvalore insuperabile per l’affermazione complessiva della personalità

Il volume raccoglie il meglio della sua vasta ma dispersa produzione, e permette di apprezzare l´alta testimonianza civile di una studiosa che ha apportato fondamentali contributi innovativi anche nel dibattito isolano sull’identità, sul bilinguismo e sul rapporto locale/globale. Sorretta da una scrittura brillante e da un pensiero compatto, Elisa Nivola ha affrontato importanti questioni del nostro tempo: dall’ecologia politica alla dimensione urbana, dal militarismo all’educazione nonviolenta, dalle riforme istituzionali alla ridefinizione dell’approccio con i giovani, dal ruolo dei mass media alle esperienze maieutiche. Il volume è formato da sezioni tematiche che consentono di apprezzare agevolmente i vari contributi, rigorosamente pubblicati nell’ordine cronologico.