Tertenia (NU): proseguono i controlli del CITES nel circo itinerante

Una settimana fa è stato ritrovato Jack, il caimano cresciuto in cattività nel circo itinerante che, nel mese di agosto, era stanziato nella località di Sos Alinos a Orosei.

Il 19 agosto scorso, il suo addestratore si era presentato alla Stazione di Orosei, denunciando il fatto che l’animale era sparito dalla sua teca e che probabilmente qualcuno lo aveva rubato.

Dopo giorni di infruttuose ricerche, domenica scorsa una ragazza, mentre stava passeggiando nella pineta di “Cala Liberotto” con il suo cane, è riuscita ad avvistarlo. Grazie al sangue freddo dei Carabinieri e al personale del corpo forestale e di vigilanza ambientale di Orosei, si è riusciti a catturarlo. Le condizioni dell’animale sono apparse subito buone e anche i veterinari che hanno proceduto alle visite hanno confermato la sua buona salute.

Il rettile, dopo tutti gli accertamenti sanitari, è stato restituito ai proprietari del circo; non per questo sono terminati i controlli sull’animale, infatti, i Carabinieri della Stazione di Sos Alinos, che avevano proceduto alla sua cattura, insieme ai Carabinieri forestali CITES di Cagliari hanno proceduto a un controllo molto accurato agli ambienti del circo, che in questo momento si trova a Tertenia per le sue esibizioni.

CITES

I Carabinieri Forestali CITES sono un organo che tutela la flora e la fauna protette sulla base di una specifica convenzione del 1980, firmata a Washington da oltre 180 Paesi, che si prefigge l’obiettivo di garantire la conservazione della biodiversità del nostro pianeta, oltre a contrastare il traffico di specie protette sul territorio nazionale: l’Arma dei Carabinieri ha dislocato sul territorio italiano 50 reparti CITES, tra cui uno nella città di Cagliari.

Grazia alla loro altissima specializzazione e professionalità, i Carabinieri CITES, coadiuvati da quelli della Compagnia di Siniscola, hanno effettuato un controllo negli ambienti del circo e, in particolare, a tutta la documentazione che permette loro di avere animali pericolosi o in via di estinzione. In più, sono state controllate le teche e gli spazi in cui vivono gli animali, al fine di verificarne il rispetto di tutte le prescrizioni imposte dalla normativa in vigore, oltre ovviamente a controllare le condizioni di salute degli animali. Dopo questo controllo, verranno effettuati ulteriori accertamenti sanitari e documentali per verificare il rigoroso rispetto delle regole da parte dei proprietari del caimano.