Oristano: dal 20 al 22 settembre al via “Le piazze del gusto”

Le piazze del gusto”, il più gustoso festival agroalimentare della Sardegna, arriva a Oristano dal 20 al 22 settembre.

La manifestazione, ideata e promossa da L’Alimentare Italiano, rete web del settore agroalimentare fondata dall’imprenditore oristanese Tomaso Comida, in co-organizzazione con il Comune di Oristano (Assessorato alle Attività Produttive), ospiterà 160 stand, per far conoscere e riscoprire le eccellenze alimentari certificate made in Italy.

Per tre giorni, dalle 10 a mezzanotte e mezza, le principali otto vie e piazze di Oristano (Roma, Eleonora, Corrias, Martini, Cova, Tharros, Contini e Riccio) saranno animate dagli stand espositivi dei produttori in cui sarà possibile assaggiare e acquistare, al prezzo fisso di 5 euro, un prodotto alimentare, scoprirne la qualità e conoscere la storia dell’azienda che li produce.

Alle eccellenze agroalimentari si accompagneranno oltre 50 eventi tra cui manifestazioni culturali, musicali e teatrali, incontri letterari, esibizioni di danza, street art e l’intrattenimento per i più piccoli.

Il programma della manifestazione è stato presentato nel corso di una conferenza stampa dal Sindaco Andrea Lutzu che ha sottolineato “l’eccezionalità di un evento che qualifica il polo agroalimentare oristanese e la vocazione di un territorio che vanta grandi eccellenze. È un evento che si somma ai tanti che in questi mesi hanno animato la città e che hanno portato tantissimi turisti, tanti come mai se ne sono visti prima”.

Le Piazze del Gusto vuole riproporre il gusto dello stare insieme, del mangiare bene e riprendere il senso della tradizione della festa intorno a una tavola e al buon cibo. In tre giorni proporremo prodotti interamente sardi esaltando la qualità della filiera agroalimentare – ha proseguito l’Assessore alle Attività produttive Pupa Tarantini -. Ma accanto agli stand, alle degustazioni e agli spettacoli, abbiamo voluto riservare due momenti ad approfondimenti tecnico scientifici: il primo riguarda Oristano e la trasformazione della sua vocazione dall’agroalimentare all’innovazione, il secondo sulla diagnosi, la prevenzione e la cura del tumore al seno e all’importanza dell’alimentazione”.

Sarà una grande festa dell’agroalimentare, la più grande e interessante della Sardegna – spiega Tomaso Comida, patron dell’Alimentare Italiano e organizzatore del festival -. Ci saranno 50 eventi, 12/13 al giorno in ognuna delle piazze coinvolte. Vogliamo che Oristano, che è già leader regionale dell’agroalimentare, diventi un faro del settore anche a livello nazionale”.

Le Piazze del Gusto apre i battenti venerdì 20 settembre alle 10 con i saluti istituzionali delle autorità presso gli spazi dell’Hospitalis Sancti Antoni, area destinata ad incontri e seminari tecnici in cui si dibatterà di temi legati all’innovazione in agricoltura e nella trasformazione delle produzioni agricole.

Nell’occasione verrà presentata al pubblico la nuova app de L’Alimentare Italiano, innovativo strumento destinato a gestire i ristoranti che fanno parte della rete.

L’accesso all’evento sarà gratuito per tutte le giornate.

Presso gli InfoPoint de L’Alimentare Italiano, dislocati in ognuna delle piazze coinvolte, sarà possibile richiedere la mappa dell’evento ed acquistare il calice ufficiale della manifestazione, al prezzo di 20 euro, che dà diritto a svariati benefit, tra cui un cocktail di benvenuto e per ognuna delle giornate del festival 3 consumazioni (due piatti e un drink) presso gli stand.