Italia dei Diritti segnala caso di inquinamento ambientale nella Valle dell’Aniene

Vicovaro, splendido comune che sorge ai piedi dei monti Lucretili, si distinse durante l’occupazione nazista nella seconda guerra mondiale ricevendo la medaglia d’argento al merito civile per aver resistito con fierezza alle razzie e alle violenze delle truppe naziste che, in ritirata, hanno causato diverse vittime tra la popolazione.

Un comune così importante e glorioso che oggi si distingue più per l’inquinamento delle strade, cosa di cui certo i residenti di Vicovaro non possono andare fieri. Fa un pò tristezza arrivare a Vicovaro e vedere come le strade di questo Paese  sono ridotte per l’incuria e la mala gestione di chi dovrebbe occuparsi della pulizia del territorio, Sindaco in testa, far si che i servizi per i quali i vicovaresi pagano, vengano eseguiti – ad intervenire è il responsabile provinciale romano del movimento Carlo Spinellie come movimento che è rappresentato nell’unione dei comuni della Valle Ustica (della quale Vicovaro fa parte) dal consigliere Antonello De Pierro, presidente dell’Italia dei Diritti che si sente in dovere di denunciare un degrado a cielo aperto.

Siamo arrivati ad osservare che gli stessi cittadini si puliscono il pezzo antistante la propria abitazione per il decoro del paese. Fa rabbia vedere uno degli scorci più belli di Vicovaro, i bastioni, la cui pavimentazione sparisce ricoperta da erbe infestanti e sporcizia; per non parlare poi dei giardini di via Roma dove sono posti anche giochi per bambini.

Una situazione questa, segnalata dal nostro responsabile per Vicovaro Giovanni Ziantoni, che deve essere al più presto riportata alla normalità – continua l’esponente IDD – ed il sindaco di Vicovaro, da primo cittadino, ha il dovere di farsi carico. Perciò – conclude Spinelli – incoraggiamo il sindaco a farsi carico di questa situazione per fare in modo che il comune da lui amministrato possa distinguersi per ciò che di positivo accade”.