Morgongiori.Canto alla Luna nella quarta serata del festival Dromos

Domenica (ore 21.30) nei pressi del tempio ipogeico di Sa Scaba 'e Cresia nel territorio di Morgongiori (OR), le musiche e i canti dal cuore dell'Asia degli Huun-Huur-Tu incontrano i Tenores di Bitti Remunnu 'e Locu.

Fa tappa nel territorio di Morgongiori il cammino della ventunesima edizione di Dromos, il festival organizzato dall’omonima associazione culturale, che fino a Ferragosto viaggia tra Oristano e altri centri e località della sua provincia.

Domani (domenica 4) alle 21.30 nei pressi del tempio ipogeico Sa Scaba ‘e Cresia, le antiche tradizioni vocali degli Huun-Huur-Tu, con le loro musiche e i canti di Tuva, la repubblica nel cuore dell’Asia, si incontrano e confrontano con quelle dei Tenores di Bitti Remunnu e Locu: un concerto intitolato “Canto alla Luna”, in linea con il leitmotiv di questa edizione del festival all’insegna della “Casta Diva”, nel cinquantenario del primo allunaggio dell’uomo.

Nato nel 1974, il coro sardo è da quarant’anni ambasciatore del canto tradizionale isolano, riconosciuto dall’UNESCO tra i Patrimoni orali e immateriali dell’umanità, ed è attualmente composto da Daniele Cossellu (Oche e Mesu oche), Mario Pira (Bassu), Pier Luigi Giorno (Contra), Dino Ruiu (Oche e Mesu Oche). Kaigal-Ool Khovalyg, Radik Tyulyush, Alexey Saryglar e Sayan Bapa sono invece i quattro membri degli Huun-Huur-Tu, formazione fondata nel 1992 e quasi unica a introdurre al mondo esterno la ricchezza delle tradizioni di Tuva.

La loro musica viene definita come profondamente misteriosa e diretta conseguenza del loro canto armonico, figlio di una tradizione secolare: una tecnica nella quale il cantante, sfruttando le risonanze che si creano nel tratto tra le corde vocali e la bocca, emette contemporaneamente la nota e l’armonico relativo. Questa tecnica permette lo sviluppo di un universo del suono unico e coinvolgente, ricco di armonici sopra e sotto la frequenza fondamentale, arricchito dall’utilizzo di strumenti tradizionali come l’igil, il byzaanchi, il khommuz, il doshpuluur e il tuyug.

Anticiperà l’evento (alle 20) la proiezione di una puntata di “Freedom-Oltre il Confine”, programma di divulgazione scientifica archeologica (in onda su Rete4), in cui il conduttore Roberto Giacobbo racconta la storia e i segreti del pozzo sacro di Morgongiori, Sa Scala ‘e Cresia.

Il concerto è a ingresso libero e gratuito. Per raggiungere il sito sarà disponibile, a partire dalle 19 un servizio navetta, con partenza dalla piazza Giovanni XXIII di Morgongiori, con una fermata prevista al parcheggio del Campo sportivo del paese. Sarà, inoltre, attivo il Bio Dromos Bar (nato grazie alla collaborazione con la SGfood di Stefano Marongiu), con una proposta di prodotti bio e di qualità, con particolare attenzione alla sostenibilità ambientale, e l’utilizzo di materiali biodegradabili e compostabili.

Lunedì 5 agosto la “Casta Diva” continuerà a risplendere sul cielo di Dromos a una cinquantina di chilometri più a nord: sul palco allestito nel Giardino del Museo Archeologico di San Vero Milis salirà alle 21.30 il trio del pianista algherese Raimondo Dore con Salvatore Maltana al contrabbasso e Massimo Russino alla batteria per dare forma a un progetto ad hoc, dal titolo “Casta Diva”, in cui la musica interagisce e dialoga con le immagini del pionieristico film del regista francese Georges Méliès “Viaggio nella luna” (1902).

Per informazioni, la segreteria di Dromos risponde al numero di telefono 0783310490 e all’indirizzo di posta elettronica dromos@dromosfestival.it. Notizie e aggiornamenti sono disponibili sul sito www.dromosfestival.it e alla pagina facebook del festival (http://www.facebook.com/dromosfestivalsardegna).

* * *

Per informazioni:
DROMOS – via Sebastiano Mele · 09170 ORISTANO
tel.: 0783 31 04 90
E-mail: dromos@dromosfestival.it
Website: www.dromosfestival.it
www.facebook.com/

 

PROGRAMMA luglio – agosto

18 luglio • Fordongianus, Antiche Terme Romane, ore 22.00 (ingresso 20 euro + d.p.)
Snarky Puppy – Immigrance
concerto

19 luglio • Cabras (marina), Area archeologica di Tharros, ore 21.30 (ingresso libero)
Medea
a cura del Liceo Classico De Castro di Oristano
Rassegna teatrale “Parole alla luna”

28 luglio • Riola Sardo, Parco dei Suoni, ore 19.30 (ingresso libero)
Inaugurazione della mostra Art Tube. Da Woodstock alla Luna
a cura di Paolo Curreli e Antonio Manca

1 agosto • Mogoro, Piazza Martiri della Libertà, ore 22.00 (ingresso 20 euro + d.p.)
Paolo Fresu & Devil QuartetDevil… oltre le buone invenzioni dell’Italian Style
concerto

2 agosto • Cabras (marina) – Basilica di San Giovanni di Sinis, ore 20.00 (ingresso libero)
Boris Savoldelli – Boris Savoldelli Voice Orchestra
concerto

2 agosto • Cabras (marina), Piazza centrale di San Giovanni di Sinis, ore 21.30 (ingresso libero)
Alfa Mist
concerto
dopofestival con Boris Savoldelli

3 agosto • Oristano, Centro per l’Autonomia, ore 18.30 (ingresso libero)
Serenate stralunate
performance

3 agosto • Oristano, Piazza Cattedrale, ore 21.30 (ingresso I settore 40 euro + d.p.; II settore 30 euro + d.p.)
Fiorella Mannoia – Personale Tour
concerto

4 agosto • Morgongiori, tempio ipogeico Sa Scaba ‘e Cresia, ore 21.30 (ingresso libero)
Huun Huur Tu & Tenores di Bitti Remunnu ‘e Locu – Canto alla luna
concerto

5 agosto • San Vero Milis, Giardino del Museo Archeologico, ore 21.30 (ingresso libero)
Raimondo Dore Trio – Casta Diva

6 agosto • Baratili San Pietro, Pratza de Ballusu, ore 22.00 (ingresso libero)
Roundella
concerto
dopofestival De Li Soul dj set

7 agosto • Cabras, Peschiera Mar ‘e Pontis, ore 22.00 (ingresso 15 euro + d.p.)
Nubya Garcia
concerto
dopofestival mumucs

8 agosto • Cabras, Su Scaiu, ore 22.00 (ingresso libero)
Ernesto Assante & Enzo Pietropaoli Wire Trio – Woodstock Revolution!
concerto lezione
dopofestival De Li Soul dj set

9 agosto • Villa Verde, bosco di Mitza Margiani, ore 22.00 (ingresso libero)
Forq
concerto

10 agosto • Neoneli, piazza Barigadu, ore 22.00 (ingresso 10 euro + d.p.)
Manou Gallo – Afro Groove Queen
concerto

11 agosto • Ula Tirso, piazza IV Novembre, ore 22.00 (ingresso libero)
Carmen Souza – The Silver Messengers
concerto

12 agosto • Ortueri, Cantina Bingiateris, ore 21.00 (ingresso 30 euro compresa degustazione)
Fabio Treves & Alex “Kid” Gariazzo – On the road again
concerto degustazione – posti limitati
dopofestival De Li Soul dj set

12 agosto • San Vero Milis, Giardino del Museo Archeologico, ore 21.30 (ingresso libero)
Il diritto di contare di Theodore Melfi
proiezione film

12 agosto • Nureci, Arena Mamma Blues, ore 22.00 (ingresso libero)
Anteprima Mamma Blues
“The Two Faces of Woodstock” a cura della Music Academy di Isili

13 agosto • Cabras (marina), Area archeologica di Tharros, ore 21.30 (ingresso 3,50 euro)
Era l’allodola?
a cura di MAB Teatro
Rassegna teatrale “Parole alla luna”

 

Mamma Blues

13 agosto • Nureci

14 agosto • Nureci

15 agosto • Nureci

  • ore 22, Arena Mamma Blues: Irene Loche Quartet
  • ore 23, Arena Mamma Blues: Kokoroko (ingresso 15 euro + d.p.)
  • ore 24, Giardini del Sottomonte: Viper Riders Blues Band

24 agosto • Cabras (marina), Area archeologica di Tharros, ore 21.30 (ingresso 3,50 euro)
Dalla luna ai Menhir di Bepi Vigna
a cura di Il crogiuolo
Rassegna teatrale “Parole alla luna”

31 agosto • Bauladu, piazza Giovanni Maria Angioy, ore 21.30 (ingresso 25 euro + d.p.)
Giovanni Allevi – Piano Solo Tour
concerto
in collaborazione con ‘Du – Bauladu Music Festival