Il quartetto statunitense Forq in concerto – stasera nel bosco di Mitza Margiani a Villa Verde foto

Più informazioni su

Cresce in parallelo con le fasi della luna di agosto il festival Dromos, che al nostro satellite, la “Casta Diva“, dedica titolo e spunti programmatici della sua ventunesima edizione, destinata a culminare proprio con il plenilunio, la sera del 15.

La kermesse che ha preso il via il primo del mese a Mogoro per snodarsi poi tra Oristano e altri dieci centri della sua provincia, stasera – venerdì 9 –  alle 22:00 pianta le tende in uno dei suoi luoghi più suggestivi, il bosco di lecci di Mitza Margiani nei pressi di Villa Verde, per il concerto dei Forq, quartetto strumentale statunitense dal sound dinamico e dedito all’esplorazione sonora.

Fondati in origine dal tastierista Henry Hey (che conta collaborazioni con David Bowie, Empire of the Sun, Jeff “Tain” Watts) e dal bassista Michael League, leader del gruppo Snarky Puppy (che il pubblico di Dromos ha potuto applaudire nell’anteprima del festival, il 18 luglio scorso), i Forq schierano oggi, insieme a Henry Hey, il chitarrista Chris McQueen (tra i fondatori degli Snarky Puppy e membro di Bokanté, altra formazione guidata da Michael League e ospite di Dromos la scorsa estate), il bassista Kevin Scott (nel suo curriculum, registrazioni e tour con John McLaughlin, Jimmy Herring, Wayne Krantz e Col. Bruce Hampton, tra gli altri) e il batterista Jason “JT” Thomas (collaborazioni con Roy Hargrove, Marcus Miller e Mark Lettieri). Quattro ottimi improvvisatori, ma è la loro capacità di mescolare generi e stili in brani di grande presa, a lasciare l’impressione più profonda, come dimostra il loro terzo album, “Thrēq”, pubblicato alla fine del 2017. Nel loro bagaglio di esperienze, tour negli Stati Uniti, Europa, Cina, Australia con concerti in festival internazionali come il North Sea Jazz festival, Jazz A Vienne, Upstream Festival, Wangaratta Jazz & Blues, e il Festival GroundUP a Miami Beach.

Per raggiungere il luogo del concerto nel bosco di Mitza Margiani, sarà attivo dalle ore 20 un apposito servizio navetta con partenza dai parcheggi del campo sportivo di Villa Verde. A disposizione del pubblico, anche in questa occasione, il Bio Dromos Bar (nato grazie alla collaborazione con la SGfood di Stefano Marongiu), con una proposta di prodotti bio e di qualità, con particolare attenzione alla sostenibilità ambientale, e l’utilizzo di materiali biodegradabili e compostabili.

Sabato sera (10 agosto), il festival fa invece tappa a Neoneli, dove in piazza Barigadu (ore 22; ingresso a 10 euro più diritti di prevendita) è attesa la bassista e cantante ivoriana Manou Gallo, brillante leader e musicista dal carisma e l’energia irresistibili (suona il basso percussivamente fondendo in maniera personalissima soul, funk e blues), per presentare il suo ultimo progetto “Afro Groove Queen”, prodotto da Bootsy Collins.

Per informazioni, la segreteria di Dromos risponde al numero di telefono 0783310490 e all’indirizzo di posta elettronica dromos@dromosfestival.it. Notizie e aggiornamenti sono disponibili sul sito www.dromosfestival.it e alla pagina facebook del festival (www.facebook.com/).

 

 

Più informazioni su