A Sassari è Festa Grande, la Faradda de li Candelieri riecheggia nelle vie della città

La Faradda de li Candelieri con i suoi colori, le sue  atmosfere, il suo fascino  regala un tripudio di emozioni che ne sottolineano il grande valore identitario

Più informazioni su

Nella giornata di mercoledì 14 agosto 2019, per la Faradda de li Candelieri, evento religioso tra i più sentiti e importanti in Sardegna, la Pinacoteca nazionale di Sassari, situata nel cuore della città antica, dalle 9.00 alle 18.00, nell’ambito delle manifestazioni organizzate dal Polo museale della Sardegna per #IOVADOALMUSEO , con biglietto d’ ingresso gratuito, offrirà alla cittadinanza e ai numerosi turisti un evento dal titolo Sassari e la Faradda.

Simboli di una tradizione , con la possibilità di ammirare le opere della collezione permanente ed eccezionalmente le due opere di Grafica riferite al tema della Grande Festa: “Candelieri e Parai di Giuseppe Biasi” – Lineoleografia a colori. 1936  e  “I Parai di Battista Ardau Cannas”-  Xilografia su carta. XX secolo. Durante la Faradda viene sciolto il voto alla Beata Vergine Assunta che avrebbe salvato la città di Sassari dalla peste del 1652. I Candelieri interpretano, con i Gremi delle Corporazioni di Arti e Mestieri, il sentimento popolare.

La processione, lenta e ordinata, arriva nella Chiesa di Santa Maria di Betlem dove, con solennità e grazia, i portatori dei candelieri fanno girare per tre volte il grande cero da sinistra a destra e poi di nuovo da destra a sinistra. Il rito, per deferenza, si ripete davanti al Sindaco della città, nel silenzio più totale, come avveniva nel Medioevo dinanzi al Podestà, e si tramanda da più di sette secoli.

Più informazioni su