Sassari: il programma del PSd’Az per la città

Più informazioni su

Con l’insediamento del nuovo Consiglio Comunale e della nuova Giunta, di fatto inizia la legislatura guidata dal Sindaco Nanni Campus. Evento questo che sperimenta una formula completamente innovativa: un Sindaco, politico navigato, con una lunga militanza partitica alle spalle, che guida una maggioranza dove di partiti non c’è nemmeno l’ombra.

Il PSd’Az, come è nella sua tradizione, non è abituato a giudicare la bontà o meno di un’azione amministrativa basandosi su preconcetti o su posizioni ideologiche, ma bensì valutando le politiche e gli atti che la Giunta e la maggioranza di governo di Sassari metteranno in essere.

A noi interessa il bene della città e dei suoi abitanti. Se Campus sarà in grado di rimediare a 15 lunghi anni di malgoverno del Centro-Sinistra, avrà il nostro plauso, viceversa ci troverà avversari agguerriti che eserciteranno il ruolo di minoranza tra la gente.

La lista del Partito Sardo d’Azione non è rappresentata in Consiglio Comunale, ma ha partecipato alla competizione elettorale sostenendo il nutrito e qualificato programma del nostro candidato Mariolino Andria, in cui nutriamo stima e affetto. Programma che continuerà ad essere il filo conduttore dell’azione politica del Partito in città.

Dal canto nostro, pertanto, auspichiamo che il Sindaco tenga in grande considerazione quelle istanze e quei temi di ispirazione Sardista che a noi stanno particolarmente a cuore, nella speranza che sappia tradurre i manifestati propositi, in atti concreti, tesi alla risoluzione delle numerose questioni sociali e criticità amministrative che attanagliano Sassari ed il suo immenso Territorio.

  • Sassari città guida del territorio di “Area Vasta”, che si faccia carico di un progetto integrato con i comuni dell’hinterland, per la valorizzazione turistica, culturale e sociale dell’intero Nord Ovest della Sardegna,

  • Puntare su Agro e Comparto Agricolo, per una riscoperta dei valori fondanti della nostra Comunità,

  • Messa in sicurezza di tutti gli edifici scolastici

  • Ripristino dei siti culturali di maggiore rilevanza con opportune destinazioni e investimenti economici tesi allo creazione di nuovi posti di lavoro,

  • Azioni forti nel sociale, sulla prevenzione del bullismo e dello spaccio di stupefacenti in prossimità delle Scuole cittadine, e sull’incoraggiamento nel favorire l’imprenditoria giovanile, l’artigianato e l’accesso al credito,

  • Una Sanità moderna ed efficace al servizio del cittadino e dei più deboli, che abbatta le liste d’attesa e che potenzi il reparto di chirurgia senologica, che opera ogni anno su 350 nuovi casi di tumore alla mammella (prima causa di mortalità femminile),

  • Un serio piano di riqualificazione del Centro Storico e delle Borgate,

  • Un nuovo piano che ridisegni la viabilità cittadina in sinergia con di quello di un trasporto urbano moderno, funzionale ed a misura dell’utenza. Il tutto garantendo sicurezza ed efficacia.

Queste sono solo alcune delle grandi questioni a cui tengono i Sardisti di Sassari, ed è su questi temi che siamo pronti a confrontarci nelle sedi e nei tempi che il Progetto Civico riterrà opportuni.

Essere “Civici”, e pertanto senza legami partitici, libera i nuovi amministratori da schemi tradizionali, come la scelta di un rappresentante dell’opposizione alla guida dell’Assemblea consiliare, cosa che apprezziamo. È in virtù di ciò che auspichiamo un reale e leale confronto su problemi di interesse collettivo, anche di forze che non siedono a Palazzo Ducale.

È con questo spirito che ci sentiamo di fare i nostri sinceri e migliori auguri di buon lavoro al Sindaco ed alla sua Giunta, riconoscendo allo stesso Nanni campus, e agli Assessori che agiscono per sua delega, le capacità e le competenze per svolger il lavoro affidatogli dall’elettorato, auspicando che la loro azione amministrativa sia all’altezza delle aspettative e di ciò che rappresentano.

Sassari, 19/07/2019

Più informazioni su